Home Notizie del Giorno Santarcangelo Festival 2024: il programma di mercoledì 10 luglio

Santarcangelo Festival 2024: il programma di mercoledì 10 luglio

da Redazione

Mercoledì 10 luglio debutta in prima nazionale Murillo, Lezioni di elemosina (parte del ciclo “veduta di”), lavoro di Claudia Castellucci, tra le artiste più riconosciute all’estero nella sperimentazione teatrale italiana e cofondatrice di Socìetas Raffaello Sanzio, nonché Leone d’Argento alla Biennale di Venezia nel 2020. Murillo, noto pittore spagnolo del ‘600, è famoso per i suoi ritratti di persone estremamente povere. Con lui iniziò una lunga catena di quadri di genere poi imitati e riprodotti a buon mercato da molti altri: queste opere riuscirono a soddisfare il desiderio delle persone di modesto censo di decorare le proprie dimore. L’analisi delle iconografie del passato è alla base del tableau vivant interpretato dalla performer Silvia Ciancimino, in scena a Porta Cervese (ore 21.30 ogni 20 minuti, in replica anche l’11 luglio).

Al crocevia fra il teatro, la danza, la letteratura e le arti visive, Matamatà è la seconda parte del dittico dell’artista brasiliano Bruno Freire, insieme al solo Life is not useful or It is what it is, già andato in scena la scorsa settimana a Santarcangelo Festival 2024. Ispirandosi al libro “Catatau” di Paulo Leminski, in Matamatá si immaginano le reazioni che avrebbero potuto avere filosofi, come Cartesio o Spinoza, se avessero attraversato la foresta tropicale: confrontandosi con un altro paesaggio, caldo e brulicante di vita, avrebbero probabilmente rivisto le proprie teorie.

Nuove repliche delle performance di Panzetti / Ticconi, Cry Violet (Parco Baden Powell, 20.00) e Baptiste Cazaux, GIMME A BREAK!!! (ITSE Molari, ore 21.00).

Con Dalila D’Amico, Elia Covolan, Giuseppe Comuniello (Al.Di.Qua Artists), Francesca Cortese (Spazio Kor), il talk interattivo alle 15.00 nel cortile della Scuola elementare Pascucci che, partendo dall’esperienza con Al.Di.Qua Artists e Spazio Kor, prova a riflettere sui processi e le sfide che negli ultimi anni sono state affrontate da artiste e artisti, operatori, operatrici e spazi culturali per rendere le performing arts più accessibili. Le idee raccolte verranno esposte su una lavagna che resterà disponibile e visibile durante tutti i giorni di Festival.

Il Festival presenterà, inoltre, alle 21.00 al C’Entro Supercinema, gli esiti del laboratorio DAIMON. Scenderemo dalle colline con la testa cinta di edera a cura di Teatro Patalò all’interno del progetto artistico Let’s Revolution!. “Le Baccanti” è uno dei testi più belli e più misteriosi della drammaturgia di Euripide. Il mito di Dioniso apre domande vertiginose su un’era che ha sostituito l’ordine della ragione ai ritmi della natura e le stesse baccanti sembrano essere portatrici di un differente ritmo di vita, che si fa risalire a una possibile era pre-classica e matriarcale, recentemente riportata all’attenzione da approfonditi studi antropologici e archeologici. 

Piazza Ganganelli, centro del paese e della vita del Festival, quest’anno accoglie un’importante novità aperta a tutte e tutti. I warm up, proposti da artisti e artiste del Festival, vogliono condividere allenamenti fisici e corporei di diversa tipologia e intensità e non richiedono alcuna esperienza pregressa. Il secondo warm up, mercoledì 10 luglio alle 20.00, riprende corpo brincante, un’attività che Francisco Thiago Cavalcanti pratica per aprire gli spazi nel proprio corpo, preparandolo alla pratica della danza. 

A chiudere la quinta giornata di Santarcangelo Festival torna Imbosco, in collaborazione con Bronson produzioni, quest’anno nella sua sede storica, ai piedi del Parco Cappuccini e a fianco del fiume Uso. Dalle ore 23.00 free dj-set con Nikita Voguel, DJ e produttrice italo-indiana, presenza fissa nella scena underground berlinese, che nei suoi set crea una profonda connessione tra la sua anima e il pubblico. Ispirata dall’EBM e da influenze elettroniche, domina ritmi techno groovy, fondendo ipnotiche melodie orientali e dando vita a un’esperienza musicale coinvolgente.

BIGLIETTERIA

tickets: 13 €, ridotto: 11 €

riduzioni per under 26, Soci Coop, Touring Club, Soci Proloco, Start Romagna e Trenitalia Tper (titolari di Smart Card Unica, abbonati annuali o mensili, possessori di biglietto di corsa semplice per raggiungere Santarcangelo durante i giorni dell’evento)

abbonamento intero: 50 € (5 spettacoli)

abbonamento under 30: 35 € (5 spettacoli)

contatti: biglietteria@santarcangelofestival.com

tel. 0541 623149, attivo dalle ore 10.00 alle 13.00

INFO

www.santarcangelofestival.com

info@santarcangelofestival.com

tel. 0541 626185 

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento