Home Notizie del Giorno Tela devozionale torna al Santuario della Beata Vergine della Consolazione

Tela devozionale torna al Santuario della Beata Vergine della Consolazione

da Redazione

In data 22 maggio u.s. il personale del laboratorio di Restauro delle Opere d’Arte dei Musei di Stato – Istituti Culturali ha provveduto alla riconsegna, al Santuario della Beata Vergine della Consolazione di Borgo Maggiore, di una tela devozionale riportata agli antichi splendori dal certosino lavoro della restauratrice Graziella Venturini.

La tela, forse in antico utilizzata quale stendardo processionale, esalta la Gloria di Maria, qui idealmente rappresentata dal Monogramma latino AM (Auspice Maria – sotto la protezione di Maria) nella visione mistica del passo dell’Apocalisse di Giovanni cap. 12 -1 “Nel cielo apparve poi un segno grandioso: una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e sul suo capo una corona di dodici stelle”.

Nella parte inferiore della tela due angeli adoranti reggono un cartiglio che indica chiaramente la Committenza dell’opera – La società del Santissimo Nome di Maria Madre della Consolazione di Borgo Maggiore, qui indicato con il termine in uso fino a tutto il XVIII secolo di Suburbio – abitato in prossimità della Città.

Fino al momento del restauro l’immagine, estremamente deteriorata, era nascosta sotto una pesante velinatura protettiva. Solo a restauro iniziato si è potuto appurare che l’immagine corrispondeva alla descrizione di una tela, presa in carico dai Musei di Stato con altre già restaurate e restituite da diversi anni, della parrocchia di Borgo Maggiore.

Le ricerche negli atti e verbali del XVIII secolo della Compagnia del SS.mo Nome di Maria, conservati nell’archivio parrocchiale, hanno confermato l’esistenza dell’opera fin dalla prima metà del XVIII secolo.

È con grande gioia e sincero spirito di riconoscenza che ringrazio, quale Parroco di Borgo e rappresentante della Compagnia della Beata Vergine della Consolazione, proprietaria della tela, la signora Graziella Venturini e la Direzione degli Istituti Culturali per il gravoso lavoro svolto e per il ritorno in parrocchia in prossimità delle celebrazioni della Festa della Celeste Compatrona della Repubblica, venerata a Borgo Maggiore sotto il titolo di Beata Vergine della Consolazione, del prossimo 2 Giugno.

La tela è esposta nel Santuario e vi rimarrà per tutto il periodo delle celebrazioni.

Don Alessandro Santini Parroco

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento