Home Notizie del Giorno Accordo Governo-Sindacati per il rinnovo del contratto dei salariati AASLP

Accordo Governo-Sindacati per il rinnovo del contratto dei salariati AASLP

da Redazione

Il Congresso di Stato, rappresentato dal Segretario di Stato per gli Affari Interni, la Funzione Pubblica, gli Affari Istituzionali e i Rapporti con le Giunte di Castello, Gian Nicola Berti; dal Segretario di Stato per le Finanze e il Bilancio e i Trasporti, Marco Gatti; dal Segretario di Stato per il Territorio, l’Ambiente, l’Agricoltura, la protezione Civile e i Rapporti con l’AASLP, Stefano Canti e dal Segretario di Stato per il Lavoro, la Programmazione Economica, lo Sport, l’Informazione e i Rapporti con l’AASS, Teodoro Lonfernini e le Organizzazioni Sindacali rappresentate dai loro Segretari Generali unitamente ai rappresentanti delle Federazioni FULSAC/CSdL, FCS/CDLS e FSC/USL hanno siglato l’accordo per il rinnovo del contratto di lavoro per il personale salariato AASLP per il triennio 22/24.

L’accordo prevede la determinazione del fabbisogno del personale salariato AASLP e nel documento allegato prevede anche la sottoscrizione del “Modello organizzativo AASLP” che contiene i mansionari dei salariati oggetto dell’accordo.

Un intero punto dell’accordo è dedicato alla figura dei “cantonieri” che, al fine di garantire un maggior presidio del territorio, anche per ottemperare alle esigenze manifestate dai Capitani di Castello, vengono riorganizzati per lavorare in coppia e ad ogni coppia e verrà assegnato un reparto o porzione di territorio che viene diviso in 9 parti. Ai “cantonieri” compete il lavoro di manutenzione ordinaria delle strutture stradali, il ripristino sede, banchine, cunette, caditoie, segnaletica e il controllo e la disciplina delle acque superficiali che interessano la sede stradale, il servizio di spazzamento della sede stradale e delle sue pertinenze e la raccolta dei rifiuti in banchina stradale oltre all’installazione di segnaletica d’urgenza sulle strade in caso di necessità e interviene in casi di emergenza col coordinamento della Protezione Civile.

Viene previsto, in via sperimentale e comunque fino al 31/12/2024, nel periodo da maggio a settembre, per specifiche esigenze di servizio e cantiere, ed al fine di efficientare i lavori e portare a compimento i cantieri già avviati nel più breve tempo possibile, un nuovo orario: 6.48/12.30 e 14/16.30. La prestazione dell’ora giornaliera aggiuntiva darà diritto ad una maggiorazione retribuita del 25%. Sempre in via sperimentale, nel periodo da giugno ad agosto, per specifiche esigenze di servizio e cantiere e per la durata massima di 15 giorni lavorativi, esclusivamente per le squadre asfalti e segnaletica è possibile la prestazione lavorativa notturna che darà diritto ad una maggiorazione retribuita del 50%. Per specifiche e comprovate esigenze di servizio è consentito svolgere la prestazione lavorativa ordinaria di 7 ore e 12 minuti mediante orario continuato. La presenza dei salariati sul lavoro sarà gestita con un sistema di rilevamento elettronico delle presenze presso le sedi dell’AASLP e le altre sedi lavorative.

L’accordo, in aggiunta al fabbisogno di capi squadra e diplomati, al fine di valorizzare l’esperienza pregressa e l’anzianità di servizio stabilisce la percentuale del 5% quali posti disponibili per l’accesso alla categoria 5^B rispetto al numero totale dei salariati.

Gli aspetti economici saranno ricalcolati a decorrere dal 1° gennaio 2022, tenendo conto di quanto già corrisposto con l’accordo Governo-OO.SS. del 5 dicembre 2022.

Sono previsti l’aumento del 1,5% su paga base, scatti di anzianità, indennità di appartenenza in squadra e lavoro straordinario per il 2022 (a decorrere dal 1 luglio 2022 riconoscimento del 6° scatto di anzianità), l’aumento del 2,5% su paga base, scatti di anzianità, indennità di appartenenza in squadra e lavoro straordinario per l’anno 2023 e l’aumento del 2% su paga base, scatti di anzianità, indennità di appartenenza in squadra e lavoro straordinario per il 2024 (a decorrere dal 1 gennaio 2024 il riconoscimento del 7° scatto di anzianità)

L’accordo regola anche la certificazione della presenza (sistema di rilevamento elettronico), la mobilità del personale e la partecipazione dei lavoratori salariati alla mobilità volontaria ed ai concorsi interni nel settore Pubblico Allargato. Viene regolata l’indennità di trasferta casa-luogo di lavoro.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento