Home Notizie del Giorno DBRS Morningstar assegna a San Marino un rating a lungo termine BBB-

DBRS Morningstar assegna a San Marino un rating a lungo termine BBB-

da Redazione

La Segreteria di Stato per le Finanze e il Bilancio ha ricevuto il report di DBRS Morningstar – agenzia leader nella fornitura di servizi e pareri di rating indipendenti a livello globale – che assegna alla Repubblica di San Marino il rating di credito BBB-, di due punti (notch) più alto rispetto all’output di Fitch dello scorso luglio.

Nel comunicato stampa pubblicato nella notte dall’agenzia si legge come DBRS Morningstar ritenga che, il forte e dinamico andamento delle esportazioni manifatturiere, i conti pubblici migliorati, l’atteso smaltimento degli NPL che ridurrà le vulnerabilità del sistema finanziario grazie al trasferimento nel veicolo di sistema di una quota consistente dei crediti entro fine anno, la stabilità del sistema politico, il prossimo possibile accordo con l’Unione europea che dovrebbe estendere l’accesso al mercato unico e integrare ulteriormente San Marino nell’UE, sostenendo il commercio, il mercato del lavoro, l’attività economica e l’attrazione di investimenti esteri, siano positivi per il Paese.

Il trend stabile riflette l’opinione di DBRS Morningstar secondo cui i rischi per il rating di San Marino sono equilibrati. Gli effetti della pandemia da COVID-19, l’impatto dello shock energetico e l’inasprimento finanziario non hanno causato danni economici rilevanti, anzi hanno dimostrato come l’economica sammarinese sia resiliente e abbia notevoli capacità di recupero. La forte crescita del PIL nominale e le elevate entrate fiscali inattese hanno portato a un miglioramento sostanziale dei conti del settore pubblico che, secondo le previsioni del Fondo Monetario Internazionale, sono destinati a diminuire.

“Il giudizio finale dell’agenzia riflette i miglioramenti importanti registrati dalla Repubblica di San Marino in tutti i settori, sono particolarmente soddisfatto del risultato’, dichiara il Segretario Gatti. ‘Lo scorso maggio abbiamo concluso con successo l’operazione di rifinanziamento del debito dimostrando per la seconda volta, anche agli scettici, quanto la Repubblica di San Marino abbia piena capacità di accesso ai mercati e alle fonti di finanziamento esterne e riconfermando la fiducia nel paese in un momento di mercato incerto per tutte le emissioni sovrane. Abbiamo trovato un punto di incontro con le opposizioni e ratificato, proprio ieri, il decreto sugli NPL, a metà dicembre potrebbe partire la collocazione dei titoli sul mercato. I miglioramenti ci vengono finalmente riconosciuti”.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento