Home Notizie del Giorno Teatro di Cesenatico: Lavia, Angiolini, Vukotic e le stelle in cartellone

Teatro di Cesenatico: Lavia, Angiolini, Vukotic e le stelle in cartellone

da Redazione

CESENATICO (FC) – L’attesa è finita, si svela il cartellone dell’attesa stagione teatrale di Cesenatico. Un programma che punta i riflettori su protagonisti, trame e attori che hanno flirtato con la tv e che ora si calano nell’intima cornice del Comunale di via Mazzini.

Il primo spettacolo è affidato ad una numerosa compagnia che a Cesenatico ormai è di casa e che più volte ha impressionato gli spettatori: la Gitiesse con Geppy Gleijeses allievo di Eduardo de Filippo.

Il 21 novembre alle 21 inaugura la stagione “Uomo e Galantuomo”, la commedia in tre atti di Eduardo de Filippo, scritta nel 1922.

Meccanismo comico straordinario narra la storia di una compagnia di guitti scritturati per una serie di recite in uno stabilimento balneare. Proverbiale la scena delle prove di “mala nova” di Libero Bovio, in cui un suggeritore maldestro, continuamente frainteso dagli attori, ne combina di tutti i colori.

Il 14 dicembre alle 21 si sfonda la quarta parete con “Forbici e follia” di Paul Portner a cura di Compagnia Torino Spettacoli. Un giallo, un colpevole, al pubblico l’ardua sentenza. Trama unica nel panorama teatrale per uno spettacolo entrato più volte nel guinness dei primati. Tra messe in piega e bigodini viene commesso un omicidio: quattro sono i sospettati e il commissario Montalbino chiederà aiuto agli unici testimoni presenti sul luogo del delitto… gli spettatori.

Il 16 febbraio alle 21, Gabriele Lavia porta in scena il monologo “Il sogno di un uomo ridicolo”, il proprio adattamento dell’opera di Fedor Dostoevskij.

Un uomo, deriso da tutti e da sempre estraneo alla società, è deciso a suicidarsi. Siede sulla poltrona a fianco della scrivania, apre il cassetto ed estrae la pistola. Ma si addormenta e inizia a sognare la propria vita oltre la morte, in un pianeta del tutto simile alla Terra, abitato da splendidi esseri non ancora corrotti «dalla prima caduta, dal primo peccato». Un’occasione imperdibile per vedere da vicino uno dei pilastri del teatro internazionale.

Il teatro si fa storia, o viceversa il 6 marzo con Oliva Denaro interpretata da Ambra Angiolini per la regia di Giorgio Gallione.

Lo spettacolo prende spunto dalla vita di “Franca Viola”, la ragazza siciliana che a metà degli anni ’60 fu la prima, dopo aver subito violenza, a rifiutare il cosiddetto “matrimonio riparatore”. Oliva è una quindicenne che cerca il suo posto nel mondo nell’Italia di quegli anni, dove la legge stabiliva che se l’autore del reato di violenza carnale avesse poi sposato la “parte offesa” avrebbe automaticamente estinto la condanna.

La stagione della prosa si chiude il 20 marzo con “Così è (se vi pare)” di Luigi Pirandello e un nutrito cast che vede la presenza di Milena Vukotic.

Scritta nel 1917, quella che è forse la più bella commedia di Pirandello, presenta il vano tentativo di far luce, in una città di provincia, sull’identità della moglie del nuovo segretario di Prefettura.

«Il nostro teatro – ha dichiarato il sindaco Matteo Gozzoli – rimane un punto di riferimento culturale importante per Cesenatico e per tutta la Romagna perché di anno in anno lavoriamo per offrire un programma vasto di qualità sia per la stagione estiva che per quella invernale. Il cartellone teatrale che offriamo cerca di intercettare molti tipi di pubblico con un’apertura anche ai più giovani. Siamo felici di iniziare e speriamo di vedere il teatro sempre più gremito».

«Voglio ringraziare innanzitutto i nostri uffici – ha esordito l’assessore alla Cultura Emanuela Pedulli – che hanno lavorato intensamente per completare un cartellone così vario: abbiamo la prosa più impegnata, la commedia, la musica, youtubers e un livello molto alto di tutta la proposta a biglietti vantaggiosi. Destinare risorse alla programmazione teatrale significa investire nel senso più alto del termine: per oggi e domani».

Spazio anche agli appuntamenti con divulgatori e youtubers grazie alla collaborazione con Sillaba Teatro Parola.

Il 7 dicembre Conferenza/Spettacolo di Adrian Fartade dal titolo “Quella volta in cui il mondo è finito”. Storie delle estinzioni di massa e disastri su scala planetaria che il nostro pianeta ha vissuto nel tempo e quando e come ci sarà la prossima.

L’11 febbraio Davide de Biasio, alle 21, andrà in scena con “Lo spazio tempo in un bicchiere”. L’idea che la complessità del mondo si riduca a poche e semplici regole è non solo affascinante, ma anche incredibilmente efficace dal un punto di vista degli esperimenti. Lascia spazio ad alcuni interrogativi affrontati durante l’evento.

In programma ci sono tre musical selezionati dal direttore artistico Ivan Boschi: Zorro (25-26 novembre), la Famiglia Addams (10 marzo) e Welcome to the greatest show (dal 6 aprile).

Sono quattro gli appuntamenti di Cesenatico Classica che avranno una forte impronta scaligera grazie alla direzione di Thomas Cavuoto che sarà presente al “la” del 17 dicembre.

Confermato Sciroppo di Teatro, una delle rivelazioni della passata stagione. Non mancheranno i live a teatro, già fissato lo spettacolo di Morgan del 20 gennaio. Confermati anche il concerto di Natale a cura di Monica Poletti e l’evento di Capodanno a teatro. Gli appuntamenti sono sul sito teatrocomunalecesenatico.it e godranno di un approfondimento nei prossimi giorni.

La stagione teatrale è a cura del Comune di Cesenatico e può contare sull’appoggio di Radio Studio Delta e Sistemifotovoltaici.com.

Abbonamenti e biglietti

Anche per questa stagione sarà possibile abbonarsi in due formati.

Solo prosa (5 spettacoli) per platea/palchi € 80; in loggione € 55.

Prosa e moderno (5 spettacoli prosa e 2 del moderno): platea/palchi € 100,

loggione € 65.

Chi era già abbonato potrà confermare le “poltronissime” anche per questa stagione acquistando l’abbonamento nelle giornate del 3-4-5 novembre dalle 10 alle 13 presso la biglietteria del teatro.

Nelle giornate del 7 e 8 novembre sarà possibile sottoscrivere i nuovi abbonamenti sempre in teatro.

Prevendite

I biglietti degli spettacoli potranno essere acquistati a partire da giovedì 9 novembre sui circuiti eticketing segnalati sul sito e sui social del teatro.

Le prenotazioni telefoniche dei Musical, di Cesenatico Classica, del Concerto di Natale, del Concerto di Capodanno potranno essere effettuate a partire da mercoledì 9 novembre telefonando ai numeri dedicati.

Informazioni Ufficio Cultura e Teatro

Via Armellini 18 – Cesenatico – tel. 0547 79274

dalle 10 alle ore 12 dal lunedì al venerdì (escluso festivi)

cultura@comune.cesenatico.fc.it

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento