Home Dal giornale SMOE 2023, Corporate Run: medaglia d’oro per il CFP

SMOE 2023, Corporate Run: medaglia d’oro per il CFP

da Redazione

Il team del Centro di Formazione Professionale (CFP) si è aggiudicato la Corporate Run della SMOE RUN San Marino 2023 battendo D’Antenna (secondo al traguardo) ed Energreen, medaglia di bronzo.

Grande successo di partecipanti e di pubblico, sabato 7 e domenica 8 al San Marino Outlet Experience, location di partenza e di arrivo delle gare su diverse distanze (5 e 10 km) con le maglie rosso-blu del Centro Sportivo Carabinieri Bologna di Francesco Guerra e Giovanna Selva che hanno occupato i gradini più alti del podio.

UOMINI 10 KM

Al comando della gara si è formato da subito un trio formato da Francesco Guerra e dai keniani Rodgers Mayo e Ismael Chelanga Kalale, gruppo che al passaggio del primo dei due giri da 5 km è transitato addirittura prima della testa della gara di 5 km, partita in contemporanea. All’altezza del settimo chilometro Rodgers Mayo, già vincitore dell’edizione 2022 della SMOE RUN (disputata solo sui 5 km) ha provato a saggiare la condizione degli avversari con alcuni micidiali strappi “alla keniana”, ma ha dovuto fare i conti con la lucida reazione di Francesco Guerra, che ha cominciato ad accelerare dando luogo a una progressione vincente, che lo ha portato a tagliare il traguardo in 29’35”, con trenta secondi di vantaggio su Mayo (30’05”) e quasi un minuto su Kalale (30’32”). Guerra, ventiduenne romano allenato da Vittorio Di Saverio, medaglia d’argento ai Campionati europei under 23 proprio nei 10.000 metri, ha dato così ulteriore prova della grande condizione di forma già manifestata sabato 30 settembre al “Giro al Sas” di Trento (10 km), quando giunse al traguardo in quinta posizione.

DONNE 10 KM

Fuga solitaria, invece, per Giovanna Selva. La ventitreenne di Domodossola, allenata da Severino Bernardini, ha fatto il vuoto fin dall’inizio. Dietro la portacolori dei Carabinieri, prima in 33’38” (e quinta assoluta, preceduta, cioè, solo da quattro uomini), spazio per l’esperienza della maratoneta Anna Spagnoli, master categoria 50, capace di chiudere i 10 km in 37’32, e per Chiara Camporesi (41’08”, categoria master 35).

CAMPIONATO SAMMARINESE

La gara sui 10 km era valida come campionato sammarinese di corsa su strada. Questa “gara nella gara” ha visto il successo di Lorenzo Bugli (quarto assoluto in 33’18”) davanti a Michele Agostini (35’40”) e a Marco Pelaccia (36’17”), e di Chiara Guiducci (43’48”) davanti a Federica Facondini (47’45”) e Melissa Mularoni (48’46”), tutti premiati da Mauro Santi, presidente della FSAL, la Federazione Sammarinese di Atletica Leggera.

LA GARA SUI 5 KM

La gara più breve, sull’unico giro da 5 km, ha fornito un segnale di ritrovata condizione di Federico Riva, che dopo una stagione invernale in cui ha più volte sfiorato il primato italiano indoor del 1.500 metri (3’37”), durante l’estate ha dovuto fermarsi per problemi di salute. L’atleta delle Fiamme Gialle (23 anni il prossimo 9 novembre), ha tagliato il traguardo in 14’57”, dopo una volata lunga che gli ha permesso di distanziare Riccardo Tamassia (Trevisatletica, 15’04”) e Alberto Della Pasqua (Dinamo Running, 15’09”). Tutto romagnolo il podio femminile dei 5 km, la gara che ha fornito un saggio del talento della diciottenne Nausica Barberini, prima in 18’20” davanti a Elena Borghesi (18’25”) e a Sarah Ceccolini (18’59”).

UNA FESTA PER TUTTI

“Abbiamo cercato di dare una prova di quello che una corsa podistica può diventare: una festa per tutti, all’insegna dell’inclusione – ha commentato Samuele Guiducci, presidente della società di atletica Track&Field San Marino, organizzatrice dell’evento -. I giochi e la corsa per i bambini degli SMOE Games del sabato pomeriggio hanno coinvolto oltre 180 bambini, assieme a intere famiglie coinvolte nelle diverse attività. Le due gare di corsa su strada della domenica, sulle distanze di 10 e 5 km, hanno visto sulla linea di partenza oltre 300 concorrenti, dei quali 124 atleti competitivi FIDAL, seguiti e incitati dai partecipanti della Corporate Run e dal gruppo dei concorrenti amatoriali. Tanti contenuti diversi di uno stesso evento, che ha trovato in San Marino Outlet Experience una sede adeguata e di alto livello, per la cui disponibilità ringrazio il team di direzione della struttura. Un doveroso plauso a tutto lo straordinario staff della Track&Field, alla Giunta di Castello di Serravalle, a CONS, FIDAL e FSAL, alle Forze dell’Ordine, all’AASLP e agli sponsor (San Marino Outlet Experience, Concessionaria Audi Reggini, EnerGreen.sm, RSM111, L’Artistica, Montegiardino Miele, Cantina San Marino) che hanno reso possibile questo straordinario evento sportivo”.

“Ospitare una corsa podistica di tale livello all’interno di una struttura come San Marino Outlet Experience è un progetto che ci ha da subito entusiasmati – commenta il Direttore Marketing Veronica Foresti – e, al termine di questa seconda edizione, siamo ancora più convinti del sostegno dato a Track&Field. Sono state due giornate di festa all’insegna dello sport, dei sani stili di vita e del divertimento, a cominciare dalle attività di sabato rivolte ai bimbi. Grazie a quanti si sono impegnati per l’organizzazione e arrivederci alla prossima edizione”.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento