Home Notizie del Giorno Al via la campagna di vaccinazione contro l’influenza stagionale

Al via la campagna di vaccinazione contro l’influenza stagionale

da Redazione

Prende il via ufficialmente il 23 ottobre la campagna di vaccinazione contro l’Influenza stagionale. La campagna costituisce una importante iniziativa di salute pubblica, a cui l’Istituto per la Sicurezza Sociale dedica da sempre molta attenzione e che anche quest’anno mira a essere particolarmente incisiva in ragione della concomitanza, ormai da alcuni anni, della circolazione di SARS-CoV-2, responsabile della pandemia di COVID-19. Proprio per questo, così come nella vicina Italia, sarà possibile effettuare contemporaneamente entrambi i vaccini

La presentazione della campagna vaccinale è avvenuta in conferenza stampa da parte del Direttore delle Attività Sanitarie e Socio Sanitarie dell’ISS, Sergio Rabini, del Direttore del Dipartimento Prevenzione, Ivonne Zoffoli, del Direttore della UOC Cure Primarie, Agostino Ceccarini, del Direttore della UOC Pediatria Laura Viola e dell’infettivologo Massimo Arlotti.

I vaccini antinfluenzali sono già a disposizione dell’Istituto e la popolazione potrà iniziare a vaccinarsi dal 23 ottobre. Per quest’anno è stato scelto il titolo: “L’inverno è più bello protetto” e come ormai da tradizione, testimonial della vaccinazione sarà una rappresentanza del personale ISS che la prossima settimana si sottoporrà, per prima, alla vaccinazione.

L’influenza, bisogna ricordarlo, è una malattia respiratoria acuta causata da virus. La maggior parte delle persone guarisce senza richiedere particolari cure mediche e nel soggetto sano raramente dà luogo a complicazioni. In alcuni casi, tuttavia, in presenza di fattori di rischio possono complicanze gravi, fino alla morte. Tra le persone a rischio di complicanze ricordiamo gli anziani e fragili, le donne in gravidanza, bambini fra i 6 mesi e i 5 anni, pazienti con malattie croniche o sottoposti a terapie che indeboliscono il sistema immunitario, obesi gravi. Negli ultimi due anni le stesse persone sono state esposte anche allo sviluppo di forme gravi di COVID-19.

Per tali ragioni, la vaccinazione antinfluenzale è vivamente consigliata:

1) a tutte le persone con più di 60 anni;

2) ai bambini a partire dai 6 mesi d’età;

3) coloro che rientrano tra le categorie a rischio;

4) a tutti coloro che lavorano in ambiti strategici e sono esposti al rischio di contagio.

La vaccinazione antinfluenzale è quindi raccomandata anche ai  sanitari e agli appartenenti alle forze dell’ordine oltre che alle  persone con particolari fragilità o con co-morbilità, come i pazienti affetti da malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio, dell’apparato cardiocircolatorio, da diabete mellito e da altre malattie metaboliche, malattie renali con insufficienza renale, malattie degli organi emopoietici ed emoglobinopatie, tumori, malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi, malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinale, patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici, malattie neuromuscolari, patologie croniche del fegato e anche per i familiari e contatti di persone ad alto rischio.

Per fare fronte alle richieste della popolazione, l’ISS ha acquistato oltre 5.300 dosi di vaccino antinfluenzale, di cui circa 300 riservate ai minori da somministrare per via nasale.

Le prenotazioni per il vaccino contro l’influenza possono già essere richieste al CUP telefonando al numero 0549.994889. Le somministrazioni saranno effettuate all’Ufficio Vaccinazioni dell’ISS al 2° piano del Centro Commerciale Azzurro di Serravalle o nei Centri per la Salute. Previste anche vaccinazioni a domicilio qualora ci siano persone e anziani impossibilitati a uscire da casa per motivi di salute.

L’Istituto Sicurezza Sociale ricorda a tutti i cittadini che, durante gli Open Day dedicati al vaccino antinfluenzale previsti all’Ospedale di Stato, sarà anche possibile prenotare la vaccinazione contro il Covid-19. Presso l’Ufficio Vaccinazioni sarà invece possibile effettuare contemporaneamente entrambe le vaccinazioni.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento