Home Notizie del Giorno Rimini, inaugurata la mostra “Nagasaki Beyond – Absolute Peace”

Rimini, inaugurata la mostra “Nagasaki Beyond – Absolute Peace”

da Redazione

Ha inaugurato al Museo della Città di Rimini la mostra fotografica “Nagasaki Beyond – Absolute Peace”. Presenti al taglio del nastro il Segretario di Stato alla Cultura Andrea Belluzzi, l’assessore di Rimini Kristian Gianfreda ed il Direttore del Museo HBS di Kyoto Seijun Nagamatsu. L’Ambasciatore del Giappone in Italia, S.E. Oe Hiroshi, non riuscendo a presenziare, ha inviato parole di apprezzamento e un caloroso augurio “carico di tutti gli auspici per una pace che possa davvero essere assoluta”.

Allestita per la prima volta nel 2015 presso il museo buddista di Kyoto e, in seguito, nel 2018 e 2019 a San Marino, la mostra ripercorre i tragici effetti dei bombardamenti atomici sul Giappone, con scatti dal forte impatto emotivo, carpiti del fotografo militare americano Joe O’Donnell tra le macerie di Hiroshima e Nagasaki.Di queste immagini in bianco e nero la più iconica e famosa è certamente quella che ritrae un bambino di Nagasaki con in spalla il fratellino morto nel bombardamento, in attesa del suo turno per farlo cremare. Questa è la stessa immagine che nel 2018 Papa Francesco ha scelto per trasmettere un rinnovato messaggio di pace e ricordare a tutti “…il frutto della guerra”.

L’esposizione “NAGASAKI BEYOND” fa parte di una serie di eventi e iniziative in programma per il “Nippon Matsuri Festival”. Una manifestazione culturale che ormai da cinque edizioni si impegna a promuovere l’amicizia tra San Marino e Giappone e che nel 2022 ha ampliato il territorio di riferimento grazie alla collaborazione tra le associazioni ISSHO-NI San Marino & Giappone e Cartoon Club – Rimini Comix.

Andrea Belluzzi (Segretario di Stato per l’Istruzione e la Cultura): “La mostra racchiude in se molteplici messaggi, primo tra tutti quello rivolto alla pace. Un concetto che oggi ha un valore ancora più grande per tutti noi e che rappresenta anche un ponte culturale tra lo stato di San Marino, la città di Rimini e il Giappone. Auspico che nei prossimi anni progetti come questi continuino a crescere, grazie ad un maggiore coinvolgimento di tutte le istituzioni.”

La mostra, ad ingresso gratuito, resterà aperta al pubblico fino al 31 agosto, dalle ore 10.00 alle ore 19.00.

Per concludere, riportiamo le parole di Seijun Nagamatsu (Direttore Museo HBS di Kyoto) che gioisce della rinnovata opportunità per offrire queste fotografie agli occhi del pubblico: “Sono così felice di avere tenuto questa mostra in questa magnifica città. Spero che tanti cittadini possano venire a visitare l’allestimento per sentire e capire il messaggio di pace che vogliamo trasmettere. Preghiamo per la pace in Ucraina e Russia. Dobbiamo superare la distinzione tra amici e nemici, in fondo siamo tutti umani.”

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento