Home Notizie del Giorno Il Lions Club San Marino sostiene i profughi ucraini sul Titano

Il Lions Club San Marino sostiene i profughi ucraini sul Titano

da Redazione

Il Lions Club San Marino Undistricted ha offerto il proprio sostegno ai profughi ucraini in fuga dalla loro terra. Un gruppo di Lions ha consegnato buoni per l’acquisto di generi alimentari ai profughi ospitati nei locali della Protezione Civile a Montegiardino. La cerimonia si è tenuta alla presenza del Capo della Protezione Civile, Ing. Pietro Falcioni, anch’egli membro Lions.

Una guerra, soprattutto all’interno dei confini dell’Europa, non poteva lasciare indifferenti i Lions che da sempre offrono sostegno alle persone in difficoltà. La tragica esperienza della guerra, con tutti gli orrori e le vicende personali che ciascun profugo porta dentro di sé, può essere alleviata dalla certezza di poter disporre di alimenti di prima necessità. Il conforto portato dal Lions Club oltre che un aiuto tangibile, vuole essere la rassicurazione che qualcuno porge la mano a chi è stato costretto a lasciare case, parenti e amici senza la certezza di poter tornare alla vita precedente. Il supporto alla popolazione ucraina è un segno tangibile che dove c’è una necessità, il Lions Club è sempre presente nello spirito del motto “We Serve”. Il Presidente del Lions Club San Marino Undistricted, Emanuele Cesarini, coadiuvato dal direttivo, ha subito individuato, con la Protezione Civile e d’intesa con la Segreteria Affari Esteri, l’immediata necessità che poteva essere messa a disposizione delle famiglie ucraine a San Marino. In questo modo tutte le famiglie ospitate nei locali della Protezione Civile a Montegiadino potranno disporre di generi alimentari per circa 2 mesi.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento