Home Notizie del Giorno “Stop-Reset-Start”, vince “Video per simulare un reset” di Domeradzki

“Stop-Reset-Start”, vince “Video per simulare un reset” di Domeradzki

da Redazione

Vincitore del concorso “Stop-Reset-Start” organizzato dalla Carlo Biagioli srl è risultato essere “Video per simulare un reset” di Mateusz Domeradzki.

“Premio speciale Green Festival” assegnato a “Nido d’ape” di Ivana Giannini.

Menzione speciale per l’artista Gabriele Gambuti autore dell’opera  “Specchiarsi per una volta nel futuro”.  L’installazione si rende interprete di una formalizzazione scultorea, con l’uso di materiali differenti in grado di apportare grande dinamismo e dando vita ad un’opera cinetica.

Menzione speciale della giuria anche per Esther Cimmarrusti per originalità , tecnica e rielaborazione del tema.

Il concorso si è reso foriero di una riflessione a tutto tondo sul tema del ripristino delle condizioni iniziali, partendo da un termine entrato nel nostro gergo attraverso il linguaggio asettico dell’informatica: “reset”.

Il lancio del concorso è avvenuto  lo scorso luglio, protagonista Lucia Peruch dei Mutoid presente alla Cava dei Balestrieri a San Marino-Città per proporre una live sculpture build  ispirata dal tema del concorso, dal titolo “Risvegli- Awakenings”.

L’evento gode del patrocinio della Segreteria di Stato Istruzione e Cultura.

In data 22 ottobre si è riunita presso la sede della Carlo Biagioli srl in via Piana 7 una giuria presieduta dallo stesso Carlo Biagioli promotore del concorso e formata da :

-Andrea Belluzzi Segretario Istruzione e Cultura

-Alessandro Carli: giornalista

-Gabriele Geminiani Patron del Green Festival

-Walter Serra: scrittore

-Ercole Giardi: fotografo

-Pier Paolo Giovagnoli artista

-Erica Matteini appassionata d’arte

-Elena Bruschi responsabile coordinamento mostre Smiaf

Chi non ha mai sognato almeno una volta nella vita di avere a sua disposizione questo tasto per potere resettare un’azione, un evento, un periodo della vita e avere la possibilità di ricominciare tutto da capo?

A questo e altri interrogativi hanno risposto i partecipanti al concorso d’arte organizzato dalla Carlo Biagioli srl, un occasione di riflessione che si è concretizzata nella selezione finale di 34 opere tra dipinti, fotografie, video, sculture e installazioni, racconti, poesie.

Un successo reso possibile dal tema affascinante e poliedrico che gli artisti hanno rielaborato in maniera del tutto libera, con l’uso delle forme espressive loro più congeniali.

”Sono un appassionato dell’arte contemporanea e prediligo le opere di autori giovani – spiega Carlo Biagioli – ed ho quindi pensato che un concorso d’arte possa essere particolarmente indicato proprio per chi sta iniziando a intraprendere un proprio percorso artistico. Ho ereditato questa passione da mio nonno Carlo, collezionista e amante dell’arte”.

L’opera decretata come vincitrice dalla giuria tecnica sarà esposta per tre mesi nella vetrina della Carlo Biagioli srl.

A breve allestimento delle opere in uno spazio museale del territorio.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento