Home Dal giornale Destinazione Expo Dubai: parte il primo container

Destinazione Expo Dubai: parte il primo container

da Daniele Bartolucci

Mancano tre mesi all’inaugurazione di Expo Dubai e ovviamente fervono i preparativi al Commissariato Generale di San Marino. Dopo aver completata la squadra dello staff del Padiglione, con gli incaricati vincitori dei bandi che prenderanno servizio a luglio, si sta completando la selezione, molto rigorosa dei volontari: delle 91 domande arrivate, ne sono state selezionate e ammesse alla prova di lingua inglese  66, a cui seguirà una seconda selezione e i rimanenti verranno sottoposti a un test psicoattitudinale. Solo al termine verrà quindi stilata la graduatoria dei candidati idonei dalla quale attingerà i 18 volontari, più 6 sostituti.

Per quanto riguarda invece il personale del Padiglione, che come detto entrerà in servizio nei prossimi giorni, è già stato predisposto un periodo di formazione a San Marino tra Agenzia per lo Sviluppo e Commissariato Generale, per entrare in contatto con la realtà di Expo, a cui ne seguirà un secondo, a Dubai, un mese prima dell’inaugurazione, con una formazione specifica a cura questa volta dell’organizzazione di Expo.

LOGISTICA E TRASPORTI: IN PARTENZA IL CONTAINER

Per quanto riguarda invece la parte logistica, che è molto complicata, essendo in arrivo a Dubai i materiali per tutti i Padiglioni dei 190 Paesi partecipanti, il Commissariato Generale ha già provveduto a organizzare e stipare  tutto il materiale per la prima spedizione nel magazzino di Galazzano e che verranno inviati a Genova nei prossimi giorni per il trasporto fino a Dubai (tempo stimato due settimane di viaggio). Il tutto verrà quindi inserito all’interno di un container lungo circa 40 piedi, per un volume totale di quasi 80 metri cubi. La prima spedizione riguarda in particolare: i materiali di arredo e allestimento del Padiglione e della Vip Lounge (in gran parte forniti dagli sponsor), il materiale promozionale e commerciale del Padiglione (pubblicazioni e merchandising, oltre a diversi omaggi di rappresentanza destinati agli incontri istituzionali), i prodotti tradizionali da porre in vendita (artigianato artistico locale e altro).

Il tutto per un peso di circa 6 tonnellate di merce inviata a Dubai e i cui costi saranno totalmente a carico dell’organizzazione di Expo, grazie alle ottime relazioni che il Commissario Generale Mauro Maiani ha costruito in questi mesi. Entro la fine di luglio, quindi, il container sbarcherà a Dubai, dove oltre alla logistica di Expo, ci saranno già dei referenti sammarinesi del Padiglione, per dare l’avvio all’allestimento vero e proprio. Nel frattempo il Commissariato Generale sta organizzando una seconda spedizione, sempre con un container ma più piccolo (circa 20 piedi) e possibilmente refrigerato, in quanto dovrà contenere al suo interno tutto il food & beverage, compresi i prodotti tipici da porre in vendita, oltre agli ultimi materiali utili all’allestimento. La seconda spedizione partirà presumibilmente entro la fine di luglio da San Marino.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento