Home categorieComunicati Stampa I Paesi per cui è necessario sottoporsi ad accertamenti sanitari all’ingresso a San Marino

I Paesi per cui è necessario sottoporsi ad accertamenti sanitari all’ingresso a San Marino

da Redazione

SAN MARINO – La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri e la Segreteria di Stato per la Sanità, ai sensi dell’articolo 1 comma 2 del Decreto-Legge n.145 del 2020, hanno aggiornato l’elenco dei paesi per cui è necessario segnalare l’ingresso a San Marino e sottoporsi ad accertamenti sanitari, pur facendo essi parte dell’Unione europea e/o dello Spazio Schengen.

Le restrizioni entrano in vigore dalle ore 00:00 di mercoledì 13 ottobre 2020.

Elenco paesi aggiornato:

1. Andorra

2. Belgio

3. Bulgaria

4. Croazia

5. Francia

6. Grecia

7. Malta

8. Paesi Bassi

9. Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord

10. Repubblica Ceca

11. Romania

12. Spagna

Chi proviene da tali paesi, oltre a quelli extra UE e non parte dell’Accordo Schengen (eccetto Principato di Monaco e Stato della Città del Vaticano), ha l’obbligo di segnalare all’indirizzo e-mail viaggiareinformati@esteri.sm il proprio ingresso a San Marino, comunicando i propri dati (nome, cognome, codice ISS, numero di telefono, indirizzo e-mail, paese di provenienza e data del viaggio).

Le disposizioni appena illustrate si applicano anche a tutti i soggetti non residenti o non soggiornanti con spese per l’esecuzione degli accertamenti clinici e dell’eventuale isolamento a carico degli stessi. Le disposizioni che precedono non si applicano qualora i soggetti che fanno ingresso in territorio abbiano espletato un periodo di isolamento all’ingresso di uno dei territori dell’Unione europea, oppure abbiano eseguito accertamenti diagnostici documentati, secondo criteri conformi ai protocolli sanitari in vigore nella Repubblica di San Marino. Si prega di verificare la conformità delle procedure sanitarie già effettuate all’estero con le autorità sammarinesi.

Fuori dall’orario di ufficio è possibile segnalare il proprio ingresso in Repubblica alla Centrale Operativa Interforze allo (0549) 888888, mentre per tutte le informazioni di carattere sanitario è possibile contattare il numero (0549) 994001.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento