Home categorieComunicati Stampa San Marino, sapori d’autunno. I Week end al Tartufo

San Marino, sapori d’autunno. I Week end al Tartufo

da Redazione

SAN MARINO – Ottobre, Novembre e Dicembre, nel Centro storico e su tutto il territorio sammarinese, degustazione piatti al tartufo nei locali aderenti.

L’idea è quella di creare l’immagine di un paese virtuoso nell’utilizzo del Tartufo eccellenza del nostro territorio. La proposta ha l’obiettivo di promuovere la ristorazione di qualità e di contrastare l’utilizzo di prodotti con aromi chimici rendendo consapevoli le persone che il modo migliore per gustarsi questo prezioso frutto della terra è consumarlo fresco.

Vale la pena ricordare che i locali che hanno dato la loro adesione ai “Week end al Tartufo” partecipano al progetto dell’associazione tartufai “Gnenca ‘na gocia d’ogli tartufed”, i ristoranti e i negozi, che si impegneranno a non utilizzare prodotti con aromi chimici, esporranno il bollino di qualità dell’ATTS. I locali presso cui si potranno degustare piatti al tartufo sono:

LA CANTINETTA DELLO STRADONE Piazzale lo Stradone, 17 0549 991405

RISTORANTE DEL GHETTO DA OTTAVIO Via Piano del Rio, 59 – Capanne 0549 997611

PICCOLO RESTAURANT Via del Serrone, 15 0549 992815

RISTORANTE LA FRATTA Via Salita alla Rocca, 14 0549 991594

OSTERIA LA TAVERNA Piazza della Libertà, 10 0549 991196

LA TERRAZZA DEL TITANO Contrada del Collegio, 31 0549 991007

RISTORANTE CESARE Via Salita alla Rocca, 7 0549 992355

IL BECCAFICO Via Salita alla Rocca, 37 0549 992430

GRAN HOTEL PRIMAVERA Via L.Cibrario, 22 0549 902007

AGLI ANTICHI ORTI Via Federico D’Urbino, 5 0549 992134

LA SPINGARDA Contrada dei Magazzeni, 30 0549 992306

L’auspicio dell’Associazione Tartufai e Tartuficoltori Sammarinesi è di avere una grande partecipazione e di contribuire col proprio impegno all’utilizzo di alimenti sani e all’elevazione della qualità del cibo partendo dalla realtà di un piccolo Stato.

Il progetto ha il patrocinio delle Segreterie di Stato: Turismo, Territorio e Ambiente, Affari Interni, Cultura, Sanità e Sicurezza Sociale.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento