Home FixingFixing L’Expo sale in cattedra con il “Progetto scuola”

L’Expo sale in cattedra con il “Progetto scuola”

da Redazione

All’evento di Milano, che inaugura il 1° maggio, ampio spazio anche agli studenti della Repubblica di San Marino.

 

Il nuovo anno ha i colori di Expo Milano. E’ stato sottoscritto il Protocollo d’intesa tra la Repubblica di San Marino e la società che organizza l’Esposizione Mondiale di Milano, per favorire la conoscenza e la comprensione nelle scuole sammarinesi del dibattito universale sul diritto a un’alimentazione sana, sicura e sufficiente per tutti gli abitanti della Terra.

Lo strumento operativo per realizzare questo obiettivo è il “Progetto Scuola” di Expo Milano 2015, ora accessibile anche a tutte le scuole di ogni ordine e grado della Repubblica, all’Università, all’Istituto Musicale e al Centro di Formazione Professionale. Gli studenti sono chiamati, attraverso il progetto educativo, a compiere un percorso didattico che, partendo dal lavoro in classe sui temi dell’Expo “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, culminerà nella visita al sito espositivo e lascerà un’eredità di contenuti e di esperienze alle generazioni future. Diverse le modalità di coinvolgimento offerte alle scuole: percorsi e kit formativi, concorsi di idee, premiazioni. Inoltre nel sito espositivo di Expo, che apre i battenti il prossimo primo maggio, sono stati individuati degli itinerari per le scuole personalizzati per ordine e grado e verranno messi a disposizione degli spazi dedicati alle attività degli studenti. Alla cerimonia della firma del Protocollo d’intesa hanno preso parte il Direttore generale di Expo 2015 S.p.A., Piero Galli, i Segretari di Stato all’Istruzione e Cultura Giuseppe Maria Morganti e al Turismo Teodoro Lonfernini, l’ambasciatore della Repubblica italiana Barbara Bregato, il Commissario Generale per l’Expo di San Marino Mauro Maiani.

“Si tratta di una grande opportunità per promuovere nelle scuole l’Educazione allo sviluppo sostenibile – ha commentato il Segretario di Stato all’Istruzione e Cultura, Morganti. – Il tema dell’alimentazione, grande emergenza mondiale, si presta a molteplici declinazioni trasversali rispetto alle materie affrontate dalle scuole, alcune molto vicine alla nostra storia e cultura come il tema dell’ospitalità e dell’accoglienza che saranno sviluppati dagli Istituti Culturali sammarinesi proprio a San Marino in occasione dell’Expo. I nostri studenti, accompagnati dai loro insegnanti, potranno esplorare un nuovo approccio per affrontare argomenti legati allo sviluppo urbano e rurale, ai modelli di produzione e consumo, alla gestione delle risorse naturali”.

Nel corso della sua visita il Direttore generale Galli ha avuto un incontro con il Segretario di Stato al Turismo Lonfernini e con il Commissario dell’Expo Mauro Maiani durante il quale si è esaminata la situazione generale dei lavori ed è stato presentato il progetto del Padiglione di San Marino. “Expo Milano 2015 rappresenta l’appuntamento internazionale di massimo rilievo dell’anno in corso per la Repubblica di San Marino al quale stiamo dedicano particolare attenzione – ha affermato il Segretario Lonfernini-. Expo è un’occasione irripetibile per la promozione dell’intero sistema Paese sammarinese. Si tratta di un momento fondamentale per accrescere la conoscenza del nostro territorio, delle nostre produzioni, degli itinerari enogastronomici e dei sempre più qualificati servizi di ospitalità”.

L’auspicio del Direttore Galli “è che tutti gli studenti di San Marino partecipino al Progetto Scuola e saremo felici di accoglierli negli spazi di Expo 2015”.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento