Home NotizieSan Marino “La prima penna” parte il concorso letterario organizzato da Ente Cassa di Faetano

“La prima penna” parte il concorso letterario organizzato da Ente Cassa di Faetano

da Redazione

E’ destinato a giovani, giovanissimi, ma anche a talenti di ogni età. Il Presidente della giuria è Rosanna Cancellieri.

 

SAN MARINO – “La prima penna” è il titolo del concorso letterario organizzato e promosso da Ente Cassa Faetano, importante fondazione radicata nella Repubblica di San Marino. Il concorso parte in via sperimentale come costola culturale del salotto letterario di Villa Manzoni che, nell’edizione 2014, ha visto avvicendarsi sul Titano autori di chiara fama e personaggi di spicco del mondo culturale.

Il titolo è un chiaro riferimento alla matrice sammarinese di questo progetto, una terra che negli ultimi anni ha visto germogliare ed affermarsi eventi culturali ed artistici di livello internazionale, grazie anche al sostegno dell’Ente stesso, che ha sempre visto in esse un’occasione di crescita per la persona e di sviluppo per il territorio.

Il premio vuole essere soprattutto un’occasione di espressione per la creatività dei giovani in ambito letterario. Sono ammessi al concorso, infatti, anche gli studenti più giovani, dalla I Media in poi, ai quali si vuole offrire lo stimolo e l’opportunità di una ribalta, così come accade anche per la musica, la pittura e altri generi artistici. E’ prevista anche la possibilità di partecipare come classe. E’ in questa età che sbocciano i talenti e l’Ente Cassa Faetano desidera investire su di essi, valorizzarli, nella consapevolezza del potere del linguaggio come forma fondamentale di comunicazione e della sua capacità di produrre conoscenza, aprire menti e mondi, diffondere bellezza.

Ma il premio offre un’opportunità a nuovi scrittori anche oltre i diciotto anni, con due sezioni dedicate sia agli under 30, sia agli over 30.

La partecipazione è aperta a tutti (di qualunque residenza e nazionalità) purché si presenti un’opera in lingua italiana. Il genere scelto è quello del racconto – breve, fino a un massimo di 30mila battute – da presentare entro il 30 aprile 2015.

Il premio vanta una giuria di altissimo livello: Presidente la giornalista RAI Rosanna Cancellieri, e Vice Presidente Lorenza Ghinelli, già finalista al Premio Strega nel 2012.

I vincitori di tutte le sezioni riceveranno un premio in denaro e la pubblicazione del loro lavoro. Per le modalità di partecipazione per visionare bando e regolamento, visionare il sito www.ecf.sm.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento