Home categorieComunicati Stampa San Marino, sessant’anni fa, il 18 gennaio 1955 si spegneva il Conte Avv. Gran Croce Giuliano Gozi

San Marino, sessant’anni fa, il 18 gennaio 1955 si spegneva il Conte Avv. Gran Croce Giuliano Gozi

da Redazione

San Marino: sessant’anni fa, il 18 gennaio 1955 si spegneva il Conte Avv. Gran Croce Giuliano Gozi. Studente volontario nella I guerra mondiale a fianco dei “fratelli italiani”, pluridecorato dallo Stato Italiano, dalla Croce Rossa Italiana e dallo Stato di San Marino per i Suoi meriti e insignito dell’Argentea Cruce nel 1951, per l’Anno Santo, dal Vaticano.

Eletto il 30 aprile 1918, dal Consiglio Grande e Generale, Segretario di Stato per gli Affari Esteri, incarico che ricoprì per venticinque anni; Segretario di Stato agli Interni ad interim; cinque volte Capitano Reggente.

Eminente Statista, Uomo di Legge, Storico, Accademico, Diplomatico di Fede, firmò la Convenzione di Amicizia e Buon Vicinato con l’Italia, tuttora vigente; diede impulso edilizio della città murata e dei castelli, imponendo ai progettisti l’utilizzo della pietra locale e il rispetto della tradizione, altresì decretando negli atti ufficiali l’indicazione dell’anno “d.F.R” proprio per onorare e ricordare la fondazione della Sua cara Terra.

Aprì Consolati per i propri concittadini emigrati all’estero, mettendo altresì a rischio la propria vita e quella dei suoi famigliari per proteggere profughi e persone di religione ebraica.

Nominato Cittadino onorario di Arbe, Patria del Santo Fondatore e Protettore della Repubblica, consacrò la Sua vita al servizio della Patria da Lui tanta amata sino alla fine della Sua esistenza.

La Famiglia Lo ricorda con profonda ammirazione, affetto e rimpianto.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento