Home FixingFixing Questione di num3ri di venerdì 16 gennaio

Questione di num3ri di venerdì 16 gennaio

da Redazione

Il 16 poi smentisce un pensiero comune, quello cioè che chi lavora nella PA si ammala di più. Se per entrambi i settori il giorno più “cagionevole” è il lunedì (il secondo è il venerdì), la media annuale di giorni di malattia è 16 per gli statali e 18 per chi opera nel privato.

 

Business Insider, ovvero i broker teenagers. Ragazzi non ancora maggiorenni ma con un grande (potenziale) fiuto per gli affari. Tra la quarta e la sesta posizione troviamo tre giovanissimi, tutti di 16 anni: Mohammed Islam, grande amore per l’oro e il petrolio, ha iniziato a operare in borsa all’età di 11 anni.

Buena Patria, 16 anni anche lei, è quinta.

Al sesto posto Alfonso Rodriguez, anni 16.

Già, e sul podio? Tutti più giovani: il broker canadese Curtis Knee, 14 anni come Dash Yarnold. John Ducas è il più “anziano” del terzetto: ha ben 15 anni. Piccola riflessione: possibile che persone minorenni possano lavorare in borsa?

Vengono i brividi. Gli stessi che avvertono sulla pelle gli italiani: i consumi di gas, nonostante la stagione e i venti freddi, sono tornati indietro di 16 anni. Dici gas e pensi alla Russia: la vicepremier Olga Golodez prospetta un ricalcolo delle pensioni e pronostica un aumento del numero dei poveri, già stimati in 16 milioni su una popolazione di 144 milioni di persone.

Sul 16 la Sardegna si gioca parte dell’auspicato rilancio: ha messo sul piatto 16 milioni per le aree di crisi. Non sono i 44 richiesti per il fabbisogno, ma è un timido passo.

Il 16 poi smentisce un pensiero comune, quello cioè che chi lavora nella PA si ammala di più. Se per entrambi i settori il giorno più “cagionevole” è il lunedì (il secondo è il venerdì), la media annuale di giorni di malattia è 16 per gli statali e 18 per chi opera nel privato. I più in salute sono gli emiliano-romagnoli, i trentini e i veneti. A Trento però la PA costa quasi il triplo che a Catanzaro. Complessivamente, secondo i dati contenuti nel sito soldipubblici.gov.it, nel 2014 sono stati spesi 7,96 miliardi di euro per il personale dei comuni italiani, pari a 133,02 euro procapite, con una riduzione del 16% rispetto al 2013, quando la spesa si è attestata a 9,6 miliardi di euro.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento