Home FixingFixing Il mondo gusta il Sigep: attese 175 mila visite

Il mondo gusta il Sigep: attese 175 mila visite

da Redazione

Alla manifestazione le eccellenze del settore. Presenti 4 aziende del Titano. Da Rimini Fiera gelateria e pasticceria tirano la “volata” a Milano.

 

di Daniele Bartolucci

 

Il gelato è l’ambasciatore dell’Italia nel mondo e in questi giorni il mondo è a Rimini per gustarlo in tutti i gusti possibili, apprezzando allo stesso tempo il valore dell’artigianato e dell’industria che ci sono dietro, il vero ‘made in Italy’ che tutti ricercano oggi.

Con la sua 36esima edizione, il Sigep, il salone internazionale dedicato a gelateria, pasticceria e panificazione artigianali, si riconferma l’appuntamento più importante al mondo nel settore, abbinata a Rhex Ristorazione (Rimini Horeca Expo), fiera dedicata alle tendenze del food extradomestico, oltre alla biennale A.B.Tech Expo, esposizione che riunisce sotto un unico ‘tetto fieristico´ tutto il settore bakery, dalla grande qualità della produzione artigianale all´innovativa tecnologie industriale che rende possibile una produzione di qualità assoluta.

E, forte dei 175.000 visitatori attesi a Rimini in questi giorni, Rimini Fiera lancia un forte segnale in vista di EXPO 2015, con l´Italia e le sue straordinarie eccellenze al centro dell´attenzione.

Oltre ai 35.000 operatori esteri già ‘prenotati’, il valore della fiera si rileva anche dalla straordinaria la partecipazione delle imprese: saranno infatti oltre mille ad occupare l´intero quartiere fieristico, ‘sold out´ per gli spazi disponibili già due mesi prima della manifestazione.

All’interno dei padiglioni della manifestazione saranno presenti anche quattro aziende della Repubblica di San Marino: Leagel srl, Pts srl, Sfinge spa e Passepartout spa. La prima produce ingredienti per gelateria e pasticceria; la seconda si occupa, tra le altre cose, anche di peluche di licenza ed è una delle prime aziende del settore in Europa. Sfinge spa invece, attiva sui mercati dal 1987, si occupa di etichette adesive. Passepartout invece è specializzata nel mercato del software gestionale per le imprese.

“Ci attendiamo – commenta Patrizia Cecchi, direttore business unit di Rimini Fiera – un ulteriore incremento della manifestazione, sempre più capace di qualificare il profilo dei visitatori, in particolare quelli provenienti dall´estero. Un percorso condotto insieme alle associazioni di riferimento e con le imprese, fondamentali nel condividere le coordinate di sviluppo della manifestazione. Ne consegue un´offerta commerciale completa e di qualità, insieme alla quale Rimini Fiera è coinvolta tutto l´anno per generare eventi di promozione delle filiere del dolce artigianale made in Italy”.

Tantissimi gli eventi in programma: dal Campionato Mondiale di Pasticceria Juniores a SIGEP Gelato d´Oro, con le selezioni della squadra italiana per la Coppa del Mondo della Gelateria 2016, fino a The Star of Sugar che vedrà una rassegna di sculture in zucchero dedicata al mito della Ferrari.

“Je suis Charlie” è la scritta che campeggerà sul libro posto nella mano sinistra della grande Statua della Libertà, tutta in cioccolata, che verrà realizzata per la fiera. Mentre la statua era in fase di realizzazione, i tragici fatti di Parigi hanno colpito anche l’Accademia Maestri Cioccolatieri Italiani, diretta da Mirco Della Vecchia, che ha deciso di dedicare l’opera a tutti coloro che si riconoscono nella lotta al terrorismo. Alta 2,5 metri, avrà un peso di 1.500 kg. Il cioccolato per realizzarla è stato ricavato fondendo gli scarti di lavorazione non vendibili. L’opera testimonierà anche uno dei valori del made in Italy. Per questo, al posto della fiaccola, la donna con la lunga toga innalzerà un cono gelato realizzato in vetro soffiato dai maestri vetrai di Murano.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento