Home categorieComunicati Stampa Incontro a Roma con i sindaci dei Comuni montani: Imu agricola, Iva sul pellet

Incontro a Roma con i sindaci dei Comuni montani: Imu agricola, Iva sul pellet

da Redazione

Era presente anche il deputato PD riminese Tiziano Arlotti all’incontro organizzato ieri a Roma dall’Intergruppo parlamentare per lo Sviluppo della montagna in collaborazione con Anci, Upi e Uncem, che ha visto la partecipazione di circa 500 sindaci e amministratori da tutta Italia. Tra questi anche i primi cittadini di Maiolo Marcello Fattori, di Talamello Francesca Ugolini e il vicesindaco di Novafeltria Ivana Baldinini. Presenti il ministro degli Affari regionali Maria Carmela Lanzetta e il viceministro dell’Agricoltura Andrea Olivero.

Sul tavolo una serie di provvedimenti del Governo: dall’Imu ricalcolata sui terreni agricoli in base all’altimetria, all’aumento dell’Iva sul pellet dal 10 al 22 per cento, all’organizzazione dei servizi. «La mobilitazione di ieri ha rappresentato un’assoluta novità nelle modalità con cui gli amministratori dei territori montani sottoporranno a Governo e Parlamento le questioni più urgenti che stanno destando seria preoccupazione per la tenuta delle nostre municipalità – commenta Arlotti -. Obiettivo, raggiungere soluzioni condivise che non si scarichino su contribuenti e sugli enti locali. Le questioni che preoccupano sono molte, dall’Imu sui terreni agricoli dei Comuni riparametrati sul criterio Istat dei 600 metri di altitudine, peraltro al momento sospesa dal Tar del Lazio, all’aumento dell’Iva sul pellet dal 10 al 22%, alla riduzione del servizio postale nei territori montani. Ma ci sono anche provvedimenti importanti a favore della montagna, come le oil free zone, aree in cui si prevede la progressiva sostituzione del petrolio e derivati con energie rinnovabili”.

Il ministro Lanzetta si è impegnato a farsi carico delle questioni emerse, riferisce il parlamentare, mentre il viceministro Olivero ha riconosciuto il fatto che la montagna è un elemento strategico e ha espresso disponibilità a rivedere l’Imu agricola a partire dalla definizione di montagna, nonché l’Iva sul pellet aprendo a tassazione agevolata per la materia prima derivante da filiere corte e certificate. “I Comuni montani svolgono un essenziale ruolo di presidio del territorio e chiederemo un incontro al premier Renzi e al ministro Delrio sulle questioni discusse – conclude Arlotti -. L’impegno chiesto è di andare avanti con la proposta di legge sui piccoli Comuni prevedendo le risorse necessarie, di sostenere in modo adeguato Fusioni e Unioni di Comuni, di garantire i servizi (in particolare le Poste e i servizi di connettività) evitando lo spopolamento e di risolvere definitivamente la questione dell’Imu agricola rivedendo i criteri in base alla produttività e alla redditività dei terreni”.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento