Home NotizieSan Marino San Marino, Asset banca entra a scuola con un libro per i più piccoli

San Marino, Asset banca entra a scuola con un libro per i più piccoli

da Redazione

Mercoledì 14 gennaio alle ore 11 i bambini del secondo ciclo delle elementari di Dogana che lo scorso dicembre hanno ricevuto in dono ‘Il Principe delle Ciliegie’, incontreranno Romeo Morri.

 

SAN MARINO – Mercoledì 14 gennaio alle ore 11 i bambini del secondo ciclo delle elementari di Dogana che lo scorso dicembre hanno ricevuto in dono ‘Il Principe delle Ciliegie’, incontreranno Romeo Morri, l’autore del libro, il quale si recherà direttamente nella sede della Scuola. Lo accompagnerà una piccola delegazione di Asset Banca composta anche dal suo Presidente, Stefano Ercolani, che con molto orgoglio ha a suo tempo deciso di pubblicare il libro. “Per dare un contributo – ha scritto introducendo il volume – e riuscire ad accendere nei giovani la scintilla che li appassioni alla lettura, la base del grande gioco della conoscenza”. Un sentimento come di attesa si è diffuso tra i bambini che dopo aver letto il libro durante le festività natalizie potranno relazionarsi con il mondo dei grandi e con la sfera dell’economia. Il libro del resto ha contribuito ad accorciare le distanze e l’incontro sarà piuttosto un dialogo. C’è interesse a riscoprire un rapporto con i più giovani, la cui voce è spesso inascoltata. Non è un caso che il Piccolo Principe sostenesse che i grandi non capiscono mai nulla e che i bambini devono sempre spiegargli tutto. I bambini del resto sono i veri destinatari della favola di Romeo Morri, ex Segretario alla Cultura che, con il punto di vista dei più piccoli, ha restituito il racconto delle origini della Repubblica in chiave fantastica. Di tale evento ha scritto anche il Ministro per l’Ambiente italiano, l’on. Gian Luca Galletti che lo ha ritenuto essenziale e indispensabile momento per la civiltà di un Paese. “Tra realtà e leggenda – scrive Galletti – tra letteratura e storia, il volume offre un piacevole viaggio nell’immaginazione. Con la materia, osservata sempre con l’occhio di un bambino, il racconto prende corpo e si alimenta dei valori che ne costituiscono l’essenza. Valori che sembrano destinati ad aumentare le difese immunitarie di un popolo – non solo quello sammarinese – e che talvolta si ha l’impressione siano più efficienti di qualsiasi altro sistema per fermare le violenze tra uomo e uomo ma anche le troppe barbarie nei confronti degli animali”.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento