Home categorieComunicati Stampa 1989-2014: il Soroptimist Club San Marino verso il 25esimo di fondazione

1989-2014: il Soroptimist Club San Marino verso il 25esimo di fondazione

da Redazione

Tanti progetti, service, iniziative sono stati realizzati in 25 anni di storia del Soroptimist Club di San Marino. Una lista lunga come i grani di un rosario e bella come il sorriso delle donne e dei bambini che, da quel lontano marzo 1989, hanno ricevuto il frutto di questo ininterrotto impegno. Specialmente in Ruanda, dove oltre un ventennio le soroptimiste sammarinesi profondono gran parte delle loro energie. Il loro contributo ha portato infatti alla realizzazione, nel “Centro San Marco”, di una scuola, dei servizi igienici, dei dormitori, di una sala polivalente, di case per le vedove e, soprattutto, alla formazione della cooperativa Agatako dove le donne locali hanno messo a punto l’antica tecnica dell’intreccio di fibre vegetali per creare gioielli che oggi sono venduti in tutto il mondo.

Ed è proprio il legame col Ruanda che unisce il sodalizio sammarinese a Silvana Arbia, il magistrato di origini lucane che ha lavorato per quasi nove anni, fino al 2008, come procuratore e chief of prosecutions presso il Tribunale Penale Internazionale per il Ruanda (I.C.T.R.) con sede a l’Aia. Silvana ha rappresentato l’accusa contro i responsabili del genocidio di un milione di persone di etnia Tutsi, massacrate nel giro di tre mesi, dall’aprile al luglio 1994 in quella martoriata terra d’Africa. L’esperienza umana e professionale nel continente nero l’ha raccontata nel libro: “Mentre il mondo stava a guardare” (Mondadori). Dopo le attività di procuratore, Silvana ha ricoperto per cinque anni, fino allo scorso aprile, l’incarico di Registrar, vale a dire capo della Cancelleria della Corte Penale Internazionale.

A lei è andato il Premio per la pace 2013, del Soroptimist International Europa, destinato a personaggi che si sono distinti nel sociale, dietro la candidatura da parte del Soroptimist Club di San Marino.

Sarà quindi Silvana Arbia l’ospite clou del convegno che rappresenta il fulcro delle celebrazioni in occasione del 25esimo, e che si terrà il 29 marzo prossimo presso la chiesetta dell’ex Monastero Santa Chiara. Un appuntamento dal titolo significativo: “Messaggi di pace e di speranza dalla terra della libertà” al quale interverranno, oltre a Silvana Arbia: Jeanne Bosia del Soroptimist Interational, Fausta Morganti ambasciatore di San Marino all’OSCE, Patrizia Busignani già responsabile della campagna europea contro la violenza di genere.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento