Home FixingFixing L’antica via di crinale che passava per il Titano. Il 19 aprile si insedia il comitato

L’antica via di crinale che passava per il Titano. Il 19 aprile si insedia il comitato

da Redazione

Strade invisibili, percorsi quasi dimenticati. Vie di commercio del passato, che tornato a raccontare un passo importante della storia della Repubblica di San Marino. La sera del 19 aprile a partire dalle 18.30 nella cornice della sala convegni di Asset Banca si insedierà il comitato italo-sammarinese per la valorizzazione della viabilità antica.

di Alessandro Carli

 

SAN MARINO – Strade invisibili, percorsi quasi dimenticati. Vie di commercio del passato, che tornato a raccontare un passo importante della storia della Repubblica di San Marino. La sera del 19 aprile a partire dalle 18.30 nella cornice della sala convegni di Asset Banca si insedierà il comitato italo-sammarinese per la valorizzazione della viabilità antica, che mira ad integrare in un’identità tradizionale, la storia antica e l’innovazione.

La tematica da tempo sostenuta dall’ideatore del progetto, Pierluigi Cellarosi, è infatti la rilevanza che potrà avere sul piano della valorizzazione storico-culturale e dello sviluppo economico di un vasto territorio l’antica via di crinale che fin dalla preistoria ha messo in comunicazione il Nord Europa con il Mar Tirreno, transitando per il colle di Covignano ed il Monte Titano. L’obiettivo poi è anche quello che nel presente ma soprattutto nel futuro si fomenti la potenzialità di portare avanti progetti di ricerca e divulgazione sul piano scientifico in dialettica continuità con il passato.

Nella cornice di una coscienza culturale critica di ampio respiro, come scommessa che chiama in causa l’intera collettività. Prenderanno parte all’incontro autorità ed esponenti delle comunità scientifiche ed economiche della Repubblica di San Marino e della Repubblica Italiana.

“Si tratta di un progetto di ampia rilevanza sul piano della valorizzazione storico-culturale e dello sviluppo economico di un vasto territorio – racconta Pier Luigi Cellarosi, Presidente del Comitato Promotore – ma anche e soprattutto di un processo che porterà al consolidamento dello studio, della ricerca e della divulgazione sul piano scientifico in un settore estremamente affascinante, con un adeguato carattere di internazionalizzazione degli interventi”.

Su www.sanmarinoweb.com la videointervista a Cellarosi.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento