Home FixingFixing San Marino, “Resonance ensemble”: Augusto Betiula nel cuore (b/n) del Monte

San Marino, “Resonance ensemble”: Augusto Betiula nel cuore (b/n) del Monte

da Redazione

All’evento musicale, in programma venerdì 18 gennaio al Teatro Titano, anche gli scatti del fotografo sammarinese.

Betiula

 

di Alessandro Carli

 

La forza del bianco e nero della fotografia, l’onda delle note musicali, gli occhi di San Marino. in questo incrocio si inseriscono gli scatti che il fotografo sammarinese Augusto Betiula ha messo a disposizione per lo spettacolo “Resonance ensemble”, in programma venerdì 18 gennaio al Teatro Titano. Sul palco, Roberto Monti e Marco Tamburini. Nell’atmosfera, i click di Betiula.

“Ho conosciuto Marco Monti qualche tempo fa. In quell’occasione ha visto le mie fotografie: gli sono piaciute, ne ha parlato con Marco Tamburini e si è deciso di ‘metterle in scena’. Esporrò circa 50 scatti, tutti in bianco e nero, eseguiti con una Lumix. Sono immagini sammarinesi, di grande impatto emotivo, assolutamente non concettuali. Sono b/n molto ‘spinti’ e vignettati. Avevo anche alcune immagini scattate a pellicola con la Holga, quindi quadrate, che però non ‘sposavano’ i formati che servivano per lo spettacolo. Le foto ‘buone’ sono state lavorate in fase di post produzione con Photoshop: ho regolato il contrasto e la vignettatura. Si è voluto evitare l’effetto ‘cartolina’ per proporre una serie di scatti abbastanza insoliti, curiosi, nella loro unicità”.

Centro storico, ma non solo. “A una serie di scatti fatti dentro Città, ho alternato alcune immagini realizzate nel vecchio borgo di Montegiardino: una perla del Titano – prosegue Betiula -. Lì ho incontrato alcuni muri scrostati e alcune finestre che avevano e mi raccontavano una storia. All’ingresso di una galleria infine, ho individuato una scrostatura molto interessante, che ricorda lo skyline delle tre torri”.  

Il concerto, in programma venerdì 18 gennaio, inizierà alle 21.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento