Home NotizieMondo Rischio conflitto internazionale dopo il rapimento di 41 occidentali in Mali

Rischio conflitto internazionale dopo il rapimento di 41 occidentali in Mali

da Redazione

 

Mali-447x300

Si apre un altro focolaio di guerra in Mali che già rischia di coinvolgere la comunità internazionale. I combattenti islamici nella guerra civile in Mali hanno preso decine di ostaggi occidentali in un giacimento di gas nel deserto algerino, in risposta all’offensiva francese contro i ribelli in Mali.

Circa 24 ore dopo il raid al giacimento all’alba di ieri, ci sono poche certezze dietro la rivendicazione di un gruppo, autodefinitosi “Battaglione di sangue”, di avere in mano 41 stranieri, compresi americani, giapponesi ed europei a Tigantourine, nel Sahara algerino. Il ministro degli Esteri britannico William Hague ha confermato che un britannico è stato ucciso e altri risultano rapiti. I media algerini riferiscono di un algerino morto nell’attacco, mentre altri media locali parlano della morte di un francese. Alcuni ostaggi sarebbero stati costretti ad indossare cinture esplosive, secondo quanto riferito stamani dalla tv France24, che ha citato un ostaggio. Anche l’Italia ha offerto appoggio logistico alla Francia.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento