Home categorieComunicati Stampa Rimini, “PaGAGnini”: quando la musica classica è spettacolo e divertimento

Rimini, “PaGAGnini”: quando la musica classica è spettacolo e divertimento

da Redazione

Domenica 25 novembre (ore 21) il Teatro Ermete Novelli di Rimini (via Cappellini, 3) ospita nell’ambito de I concerti della domenica, PaGAGnini, spettacolo che unisce musica classica, il virtuosismo artistico del violinista Ara Malikian e lo humour farsesco del collettivo Yllana. Il recital prevede una mirabolante serie di gag musicali dedicate ai repertori più variegati (classica, tradizionale spagnola, rock), dove protagonista è sempre la musica, suonata con bravura e con arguzia da un quartetto d’archi di cui è parte lo stesso Malikian (Fernando Clemente, Eduardo Ortega violini, Gartxot Ortiz violoncello). Il risultato è un divertente e sorprendente “Dis-Concerto” che passa in rassegna alcuni dei momenti più alti nella storia della musica classica combinati in maniera ingegnosa a motivi popolari. È da questa combinazione di stili che si crea un parallelo medley di emozioni, un concerto in cui la serietà e la solennità della musica si sposano meravigliosamente con momenti di sottile umorismo. Questa eccentrica prospettiva sul mondo dei concerti, unita all’elegante e virtuosostica interpretazione da parte di quattro eccezionali musicisti, ha dimostrato di saper affascinare anche gli spettatori più eruditi, nonché di esaltare ed ispirare un pubblico di tutte le età e di qualsiasi provenienza geografica. Il genio personale di Paganini è stato un riferimento di particolare importanza durante la creazione di tutto lo spettacolo, e non solo nel titolo. Le complesse composizioni del violinista, il carattere spericolato e le sue interpretazioni sorprendentemente talentuose, hanno ispirato lo spirito di “Pagagnini”. Allo stesso modo, un continuo di momenti memorabili ci conduce ad una nuova visione di quella che viene chiamata “musica classica contemporanea” dei giorni nostri, dagli U2 al francese Serge Gainsbourg.

Ara Malikian è nato a Beirut nel 1968, in una famiglia di origini armene. Inizia a studiare violino molto presto sotto la guida severa del padre. La guerra civile lo costringe spesso ad esercitarsi nei rifugi antiaerei. Da’ il suo primo concerto a 12 anni e a 14 ottiene una borsa di studio dal Ministero della cultura tedesco per studiare ad Hannover. Di qui prosegue gli studi alla Guildhall School di Londra, con i maestri prestigiosi dell’Alban Berg Quartet. È uno dei più brillanti ed espressivi violinisti della sua generazione, dotato di uno stile inconfondibile in cui si incrociano gli echi di sonorità armene e arabe, gitane e klezmer.

Biglietti (18 euro interi, 15 euro ridotti inferiori 18 anni e possessori Cult Card) disponibili in prevendita presso il Teatro E.Novelli Via Cappellini 3 Rimini tel. 0541 793811 dal lunedì al sabato dalle ore 10.00 alle 14.00. Nel giorno del concerto la biglietteria apre alle ore 19.30. I possessori dell’Abbonamento Mentore 2012 hanno diritto al biglietto gratuito, previa prenotazione, compatibilmente con i posti disponibili.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento