Home categoriePolitica Noi Sammarinesi spariglia le carte: Alleanza non ancora decisa

Noi Sammarinesi spariglia le carte: Alleanza non ancora decisa

da Redazione

Chi la dava per scontata ha dovuto ricredersi: l’alleanza con il Pdcs che è stata il perno su cui è ruotata l’esperienza di governo di questi ultimi quattro anni viene rimessa in gioco da Noi Sammarinesi. Che strizza l’occhio a Civico 10.

SAN MARINO – C’è “feeling” con i movimenti civici. Forse anche per questo Noi sammarinesi tentenna e non mette la firma sul futuro nel listone della Dc, né nella stessa coalizione. “Non è scontato nulla”, manda a dire infatti il coordinatore Gabriele Bucci, rispondendo ai cronisti, nel corso della conferenza stampa di presentazione del compleanno della Repubblica, occasione anche della festa annuale del movimento, in agenda dal 31 agosto al 2 settembre, al Sacello del Santo a Borgo Maggiore. “Non è scontata l’ipotesi dell’ingresso nel listone con la Democrazia cristiana – conferma subito dopo Henry Bucci. “E’ possibile che ci presentiamo con una lista nostra o con altri, ma è anche possibile che saremo con altre coalizioni”. Una dichiarazione che spariglia le carte per chi dava già assodato il sodalizio con il partito capofila della maggioranza. “Siamo in linea con la coalizione del Patto – corregge il tiro il coordinatore – ma ancora non è stato deciso niente di definitivo, sono in corso dei confronti”. Di certo, rivelano solo che Massimo Cenci, l’unico Nps non uscito dal Patto, sarà al loro fianco, nella “lista della Libertà”, ma non entrerà direttamente in Ns. Al Pdcs, chiariscono poi, sono state poste delle condizioni che riguardano il numero dei candidati da inserire nel listone, ma “la moralità dei candidati da proporre agli elettori”, puntualizza Henry Bucci. Su questo aspetto in particolare “prendiamo nota che il Pdcs è cambiato molto nell’ultimo periodo – aggiunge il coordinatore – ma rilanciamo che bisogna puntare sulle forze giovani”.

Il pensiero va diretto ai neonati movimenti, come Civico 10, che proprio ieri strizzava l’occhio, per voce di Andrea Zafferani, “a chi vuole smarcarsi dall’ammucchiata”. “Abbiamo un buon rapporto con loro – ammette Gabriele Bucci – noi siamo nati come movimento, li incoraggiamo perché sono utili al Paese”. Non a caso, i rappresentanti “civici” sono tra gli ospiti invitati a partecipare ai dibattiti politici, palcoscenico tradizionalmente riservato in via esclusiva ai partiti. Così venerdì sera, alle 21, l’incontro promosso da “Noi giovani sammarinesi”, dedicato al futuro delle nuove generazioni, vedrà per protagonisti i movimenti giovanili dei partiti, ma anche Civico 10 e San Marino 3.0.

Lo stesso Zafferani sarà sul palco insieme ad altri 8 “giovani” consiglieri nel dibattito di sabato, dal titolo “Noi costruttori del futuro della Repubblica”, insieme a Maria Luisa Berti di Ns, Massimo Cenci, Ldl, Filippo Tamagnini, Pdcs, Alberto Selva, Ap, Lorenzo Lonfernini, Upr, Gerardo Giovagnoli, Psd, Alessandro Mancini, Ps, Ivan Foschi, Su.

Infine, per domenica, serata conclusiva, il microfono passa ai giornalisti Francesco Bongarrà e Claudio Antonelli per discutere di “identita’ inquinata”, ovvero sui rapporti tra malavita e la piccola Repubblica.

Noi Sammarinesi, Buon anno Repubblica, festa, programma, Andrea Zafferani, Maria Luisa Berti, Massimo Cenci, Filippo Tamagnini, Alberto Selva, Lorenzo Lonfernini, Gerardo Giovagnoli, Alessandro Mancini, Ivan Foschi, Francesco Bongarrà, Claudio Antonelli, Henry Bucci, Gabriele Bucci

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento