Home NotizieSan Marino SMtv: lettera aperta del presidente Stefano Piva

SMtv: lettera aperta del presidente Stefano Piva

da Redazione

PivaStefano1

Dopo l’incontro al Meeting tra Arzilli e Passera, “l’auspicio è che la collaborazione che l’Italia prosegua”.

PivaStefano1

 

L’argomento è sulla bocca di tutti ormai da tempo: i finanziamenti italiani alla tv di Stato sammarinese, SMtv. Su Fixing ne avevamo parlato ad inizio anno, raccogliendo le parole di Fiorenzo Stolfi e Marco Gatti. Oggi il Presidente di SMtv, Stefano Piva, interviene sull’argomento con una lettera.

 

Ecco la missiva.

 

Considerato che il prossimo 5 Marzo 2013 scadrà l’accordo quinquennale Italo-Sammarinese in materia di collaborazione radiotelevisiva, accordo sottoscritto a Roma il 5 Marzo del 2008 che – seppur non ratificato dal Parlamento Italiano – ha comunque dato modo, almeno fino ad ora, attraverso il cosiddetto Decreto Milleproroghe, di riscuotere il contributo del Dipartimento Editoria ed Informazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri Italiana, versato all’Emittente di Stato Sammarinese tramite il Socio RAI, i dipendenti e collaboratori di San Marino RTV, non essendo a conoscenza di eventuali trattative attualmente in corso per il rinnovo o la realizzazione di un nuovo accordo di collaborazione in materia radiotelevisiva tra la Repubblica di San Marino e la Repubblica Italiana preoccupati per il proprio futuro e per quello dell’Azienda hanno chiesto un incontro urgente alle Autorità di Governo Sammarinesi. L’incontro che i Segretari di Stato competenti hanno subito accordato ai lavoratori della TV di San Marino rappresenta pertanto un segnale preciso del Governo Sammarinese che con il Segretario per gli Affari Esteri Antonella Mularoni con delega alle telecomunicazioni e Presidente dell’ERAS, il Segretario per gli Affari Interni Valeria Ciavatta con delega all’Informazione e Vice Presidente dell’ERAS ed il Segretario per il Territorio Giancarlo Venturini membro dell’ERAS, intende farsi partecipe e responsabile delle problematiche non più rinviabili in seno all’Azienda radiotelevisiva. A questo proposito dev’essere considerato anche l’incontro avvenuto al Meeting di Rimini tra il Segretario di Stato per l’Industria Sammarinese Marco Arzilli ed il Ministro per lo Sviluppo Economico Corrado Passera in quanto durante il colloquio i due Ministri si sarebbero accordati per avviare il tavolo delle trattative per il rinnovo delle intese Italo- Sammarinesi in materia di collaborazione radiotelevisiva. Di questo impegno, sono ad ognuno personalmente grato mentre sono altresì fiducioso affinché con il contributo di tutti si possano prefigurare quegli scenari mediatici che San Marino e la sua emittente di Stato meritano. Auspico quindi che questo incontro fra le autorità di Governo competenti ed i lavoratori che in questi anni hanno sostenuto con dedizione, professionalità e sacrificio momenti sicuramente complessi e difficili, possa contribuire a quel processo necessario affinché la San Marino RTV mantenga un ruolo adeguato ai tempi ed ai futuri scenari che già si vanno preannunciando. In questo momento di gravi difficoltà per la gestione economica dell’azienda sarebbe opportuno che ciascuno si occupasse dei propri ambiti di competenza anziché lanciare angoscianti previsioni ed alimentare angustie e preoccupazioni per la mancanza di adeguati e tempestivi interventi per il rinnovo delle intese internazionali. Nessuno vuole sottovalutare i rischi e le incognite che l’azienda dovrà affrontare, ma assumere un atteggiamento disinteressato e responsabile a favore dell’Emittente, aperto ai percorsi che saranno indicati dagli esiti delle trattative, potrebbe sicuramente contribuire a gettare le basi per un azienda di tipo manageriale la cui gestione editoriale, finanziaria ed amministrativa, sia ispirata a quei criteri di economicità ed efficienza che sono propri di un’impresa moderna del settore. Desidero infine esprimere nella veste di Presidente del Consiglio d’Amministrazione di San Marino RTV, (certo di rappresentare anche il pensiero dei miei colleghi sammarinesi del C.d.A.) il mio più vivo apprezzamento per l’attenzione che il Governo Sammarinese rivolge ancora una volta a questo asset strategico per la comunicazione, la promozione istituzionale, politica e culturale della Repubblica di San Marino.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento