Home categoriePolitica Il PSD sul proliferare di “nuovi e ignoti movimenti”

Il PSD sul proliferare di “nuovi e ignoti movimenti”

da Redazione

Con una nota il Partito dei Socialisti e dei Democratici fa il punto dopo la riunione del 21 agosto in cui si è analizzata la situazione del Paese nel contesto del periodo pre-elettorale di queste settimane.

SAN MARINO – Con una nota il Partito dei Socialisti e dei Democratici fa il punto dopo la riunione del 21 agosto in cui si è analizzata la situazione del Paese nel contesto del periodo pre-elettorale di queste settimane.

“La frammentazione politica – afferma una nota – che ancora contraddistingue il quadro politico, che anzi si accentuata negli ultimi tempi per il proliferare di nuovi e ignoti movimenti, si rivela un problema rispetto alla necessità di coesione e condivisione che la crisi richiede. Il PSD riconferma la sua vocazione verso l’aggregazione e mantiene i confini della lista aperti ai contributi di chi si riconosce nelle posizioni del partito e crede nel ragionamento di responsabilità e condivisione”.

Crediamo, proseguono i Socialisti e Democratici, rimanga un valore la possibilità che anche la coalizione che si sta costruendo assieme a PDCS, NS, e AP sia in grado di accogliere ulteriori e positivi contributi politici.

“Si rivela altresì importante che, in questa delicata fase di transizione, le decisioni del Congresso di Stato rispecchino la delicatezza del momento e l’esigenza di contenimento della spesa corrente”.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento