Home categoriePolitica Sesso droga e rock&roll: ecco il rivoluzionario programma politico di San Marino 3.0

Sesso droga e rock&roll: ecco il rivoluzionario programma politico di San Marino 3.0

da Redazione

A lunghi passi ci stiamo avvicinando alle elezioni, e mai come quest’anno ai partiti tradizionali, più o meno frastagliati, più o meno frastornati, si stanno aggiungendo agguerrite liste civiche. Una di esse è San Marino 3.0. Che propone un programma politico sesso droga e rock&roll…

SAN MARINO – A lunghi passi ci stiamo avvicinando alle elezioni, e mai come quest’anno ai partiti tradizionali, più o meno frastagliati, più o meno frastornati, si stanno aggiungendo agguerrite liste civiche. Una di esse è San Marino 3.0 che è uscita ieri allo scoperto con un comunicato dall’emblematico titolo “Per riportare il benessere a San Marino”.

Siccome la politica è una cosa seria e noi appunto prendiamo tutti sul serio, il testo integrale del comunicato stampa potete leggerlo CLICCANDO QUI.

Però non possiamo non soffermarci su un programma di governo, elencato a grandi linee, che è in deciso contrasto con l’immagine pubblica che il Titano si sta sforzando di dare. Un programma elettorale in stile Isola di Whight tanto per intendersi, un tantino fricchettone, tutto (o quasi) sesso droga e rock & roll.

Qualche esempio? Prostituzione libera in case chiuse di Stato. Perché lo Stato così incasserà notevoli quantità di imposte.

E poi grandi eventi, tipo la prima nazionale italiana di artisti di fama mondiale, e la liberalizzazione della cannabis, tramite referendum.

E ancora casinò pubblico, of course, ma qui niente di nuovo, anche perché l’ingresso dovrà essere verboten, proibito, ai residenti.

Tutto questo genererà un grande indotto e benessere per tutti, sempre secondo San Marino 3.0 e il suo segretario Simone Della Valle (ma la nota è firmata semplicemente ‘Simone’: espediente di comunicazione, ingenuità o semplice dimenticanza?), che punta il dito contro i finti moralisti e i politici interessati.

In questo modo sarà possibile ridurre a 0 (zero!) le tasse per i sammarinesi, che non dovranno neppure fare lo sforzo di compilare la dichiarazione dei redditi. E non solo: in barba a chi sostiene che per fare fronte al “vorticoso calo delle entrate tributarie” occorre programmare riduzioni di personale nella pubblica amministrazione, San Marino 3.0 prevede non solo di non licenziare nessuno (anche nel settore privato? Così parrebbe dalla nota) ma addirittura di far assumere altri cittadini sammarinesi, in quanto grazie a tutte queste proposte ci sarà bisogno di personale “sia per la pubblica amministrazione che per l’enorme indotto privato che si creerà”.

Ogni commento è superfluo…

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento