Home categorieCultura Teatro: il Plautus Festival 2012 di Sarsina chiude con la messa in scena di “Casina”

Teatro: il Plautus Festival 2012 di Sarsina chiude con la messa in scena di “Casina”

da Redazione

Lo spettacolo, diretto da Cristiano Roccamo e che vedrà impegnati gli attori del laboratorio teatrale, è in programma lunedì 13 agosto.

 

di Alessandro Carli

 

SARSINA – “Se le Muse avessero voluto esprimersi in latino avrebbero parlato con la lingua di Plauto” scrisse Quintiliano, nella sua “Instituto oratoria”. Chiude con un doveroso omaggio al suo cittadino più celebre, l’edizione 2012 del Plautus Festival: lunedì 13 agosto, all’interno della dell’arena plautina (Località Calbano), gli attori del Laboratorio Teatrale del Plautus Festival e Massimo Boncompagni – diretti da Cristiano Roccamo – metteranno in scena “Casina” di Plauto.

La trama è subito detta: siamo in Grecia, ad Atene. Un giorno Lisidamo vede che alle prime luci dell’alba stavano abbandonando una fanciulla (Casina) per strada. Avvicina la donna che stava per lasciare il fagotto e le chiede di potersene occupare lui stesso. Lisidamo ottiene l’affidamento e porta a casa la bimba, chiedendo alla moglie di averne cura ed educarla. Appena Casina giunge in età da marito, il vecchio se ne innamora perdutamente, e così suo figlio. Entrambi, di nascosto l’uno dall’altro, pensano di accasarla: il vecchio con il suo fattore, il giovane con lo scudiero, sperando entrambi di aver modo di dormire fuori casa. La moglie del vecchio si avvede che il marito è innamorato e prende la parti del figlio. Il vecchio, accortosi che suo figlio ama la stessa fanciulla e gli è d’ostacolo, manda il giovane all’estero. La sorte favorisce il vecchio, ma la moglie, venuta a conoscenza delle intenzioni del marito, si prepara a punirlo. Il giorno delle nozze, il fattore e Lisidamo portano Calina nella casa del vicino condiscendente, ignorando che la sposa non è altri che lo scudiero vestito da donna. Il vecchio è costretto a chiedere scusa alla moglie e Casina viene riconosciuta libera, una nobile Ateniese, poiché in realtà è la figlia del vicino e in questo modo potrà sposare Eutinico.

Lo spettacolo inizierà alle 21.30.

Info: 0547.698102.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento