Home FixingFixing La Serenissima dolcezza dei regali di Natale

La Serenissima dolcezza dei regali di Natale

da Redazione

L’impresa del Titano propone le personalizzazioni della torta Tre Monti. Loghi aziendali e creazioni natalizie. Nel segno della grande qualità.

sit_serenissima

 

 

di Alessandro Carli

 

Creazioni che lasciano – letteralmente – a bocca aperta. Creatività ed eccellenza si incontrano all’interno de La Serenissima, storica azienda sammarinese che ha saputo sublimare l’arte, raffinata, dei dolci. L’impresa del Titano infatti propone una vasta ed interessante gamma di personalizzazioni dei propri prodotti: una declinazione che trova la sua tavola naturale proprio in questo periodo dell’anno, quando l’aria si fa più frizzante e le sciarpe di lana richiamano all’imminente festività del santo Natale.

 

Quando avete iniziato a pensare alle nuove decorazioni?


“Da circa tre anni abbiamo deciso di allargare la nostra offerta, proponendo anche una serie di torte a tema, che di fatto vanno ad affiancarsi alle linee standard, la Tre Monti, la Titano, la Verretta – racconta uno dei titolari della famiglia Michelotti -. L’idea è nata all’interno dell’azienda: il pasticcere Angelo Gabrielli (sua anche la nascita della Verretta, ndr) ha proposto la linea delle personalizzazioni sulla torta Tre Monti, e noi l’abbiamo sposata. A Chocotitano abbiamo ‘lanciato’ la torta dedicata ad Halloween: in due giorni, le abbiamo finite tutte. Oltre alla festa delle zucche, abbiamo anche presentato le torte dedicate al mondo dello sport (le magliette delle squadre di calcio e i loghi delle formazioni più blasonate) e a quello dei cartoni animati: i Puffi ed Hello Kitty”.

 

Tutti prodotti già largamente riconosciuti, e non solo dentro i confini della Repubblica: una serie di apprezzamenti sono infatti giunti sia dalle fiere specialistiche italiane che europee.


“Stiamo raccogliendo ampi consensi lavorando con creatività e trasformando le nostre torte in divertenti e gustose opere d’arte. Qualsiasi evento aziendale, compleanni, promozioni, omaggi natalizi, feste o altre ricorrenze sono occasioni per mettere la creatività dei nostri pasticceri a completa disposizione dei privati e delle aziende”.

 

Un modus operandi che ha già riscosso notevoli consensi.


“Un buon numero di aziende italiane si sono messe in contatto con noi per richiederci la torta Tre Monti con il logo della loro impresa, oppure con soggetti natalizi più tradizionali come Babbo Natale, la Befana, l’albero di Natale, il pupazzo di neve, che ben accompagnano le festività di fine anno. Personalizzare la cestistica significa creare un rapporto intimo ed esclusivo con il lavoratore. Significa creare un legame che parla di tradizioni, di qualità, di memoria e per le aziende di San Marino, regalare le nostre torte significa mostrare un bel biglietto da visita del nostro Paese ai nostri clienti”.

 

Nel segno indissolubile della tradizione, della creatività e della qualità.


“Le nostre torte, anche se personalizzate, vengono prodotte con le stesse tecniche sin dal lontano 1942. Realizziamo, rigorosamente a mano, tutte le richieste dei nostri clienti, affinché si ricordino, anche lontano dalle feste, che questi sono i buoni dolci della nostra terra. Non per niente siamo ricordati come la torta di San Marino”.

 

Dietro alla personalizzazione, un messaggio di grande importanza.


“Nell’era della globalizzazione, sta riemergendo la forza del legame con il territorio. I prodotti tipici rappresentano una bandiera. Una bandiera che ha i colori e i profumi della nostra terra”. E l’occasione che si presenta alle ditte del Titano è davvero ghiotta: torte realizzate su misura, decorate in maniera unica ed esclusiva. Un veicolo dolce, che racconta – nell’arte della grande pasticceria – la storia unica di uno Stato: le sue tradizioni, le sue parole, i suoi sapori. “Abbiamo un desiderio- conclude il titolare -: vedere i sammarinesi e i loro amici festeggiare il prossimo Natale con torta e Moscato come si faceva una volta nel centro storico”.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento