Home NotizieSan Marino Una Mano al Paese: una proposta concreta di Agenda 21 per la Società Civile a San Marino

Una Mano al Paese: una proposta concreta di Agenda 21 per la Società Civile a San Marino

da Redazione

E’ questo l’obiettivo del progetto “Una Mano al Paese”,  promosso dal Coordinamento per Agenda 21 e presentato ufficialmente lo scorso venerdì 23 settembre all’Hotel San Giuseppe di Valdragone.

 

 

Raccogliere proposte e avviare tavoli di lavoro partecipati su tematiche di rilievo nell’attuale momento di difficoltà che San Marino sta attraversando. E’ questo l’obiettivo del progetto “Una Mano al Paese”,  promosso dal Coordinamento per Agenda 21 e presentato ufficialmente lo scorso venerdì 23 settembre all’Hotel San Giuseppe di Valdragone. Maurizio Temeroli, segretario generale della Camera di Commercio di Rimini, nel corso del suo intervento all’incontro riservato alle categorie economiche, ha sottolineato “l’importanza del tema della responsabilità sociale dell’impresa per il rilancio dell’economia, per creare nuove condizioni di competitività e sviluppo economico”. In serata, alla Sala Montelupo di Domagnano, di fronte ad un pubblico folto e molto interessato, è intervenuto Stefano Zamagni, ordinario di Economia Politica all’Università di Bologna e presidente dell’Agenzia per il terzo settore. Lo studioso ha sottolineato “l’importanza strategica del ruolo della società civile organizzata e del mondo del volontariato, che ha come obiettivo e dovere quello di perseguire il bene comune, nell’avviare progetti di cambiamento economico e sociale”. Il programma ha già raccolto nella giornata di sabato scorso oltre 30 adesioni  tra le associazioni della società civile, le Giunte di Castello, e le organizzazioni economiche (associazioni di categoria, ordini professionali e organizzazioni sindacali). Nel corso degli incontri, un rappresentante per ogni organizzazione partecipante ha sottoscritto formalmente l’adesione al progetto e ha ricevuto i materiali e le indicazioni utili all’attuazione delle iniziative previste. Il progetto prevede, entro metà ottobre, una prima fase di “ascolto”, tramite la raccolta di questionari informativi agli aderenti all’organizzazione. Successivamente, nel mese di novembre, verranno organizzati due incontri, nel corso dei quali verranno definiti i progetti condivisi e verranno individuate le partnership tra i soggetti partecipanti per attuarli.

 

E’ possibile aderire al progetto fino al prossimo 30 settembre 2011.

Gli interessati potranno contattare gli organizzatori tramite mail a: unamanoalpaese@agenda21.sm – oppure trovare tutte le informazioni sul sito: www.agenda21.sm

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento