Home NotizieSan Marino San Marino, completati e utilizzabili i primi parcheggi dell’Ospedale

San Marino, completati e utilizzabili i primi parcheggi dell’Ospedale

da Redazione

Sono stati completati e resi pienamente utilizzabili due piani del primo dei due nuovi parcheggi a servizio dell’Ospedale di Stato di Cailungo.

 

Sono stati completati e resi pienamente utilizzabili due piani del primo dei due nuovi parcheggi a servizio dell’Ospedale di Stato di Cailungo. I lavori sono stati avviati alla fine del 2009, subito dopo l’attivazione della sinergia pubblico/privato che ha reso possibile la costruzione di queste grandi opere, sancita in una convenzione firmata dalla Segreteria di Stato per il Territorio e l’Ambiente, dalla Segreteria di Stato per le Finanze e Bilancio e dalla Segreteria di Stato per la Sanità e la Sicurezza Sociale, insieme all’Ente Cassa di Faetano ed alla Banca di San Marino Spa. I piani ultimati – piano 0 e piano -1 – appartengono alla struttura denominata P2, adiacente alla palazzina che ospita la Casa di Riposo, in Via La Toscana, e offriranno alla popolazione 80 posti auto, che diverranno 421 a lavori ultimati; a questi vanno aggiunti gli ulteriori circa 280 posti della seconda struttura, ovvero il P4, che sorgerà invece sul lato dell’area che si affaccia sulle rotonde di Via Cà dei Lunghi, portando i posti totali, compresi quelli già esistenti, a circa 1100. La consegna definitiva del primo parcheggio (P2) è prevista entro il mese di settembre 2011. Il Segretario di Stato per il Territorio Gian Carlo Venturini e il Segretario di Stato per la Sanità Claudio Podeschi esprimono vivo compiacimento per la concretizzazione di un progetto ingente che, congiuntamente alla ridefinizione della viabilità della zona di Cailungo, va a riqualificare e ottimizzare uno dei punti più nevralgici e delicati del territorio. La progettazione ha voluto sfruttare l’andamento del terreno e la viabilità esistente, in modo che ogni piano abbia un accesso indipendente e, soprattutto, è stata privilegiata una struttura architettonica con un impatto visivo contenuto nonché interventi di mitigazione ambientale, in modo da rendere l’opera maggiormente integrata con il tessuto urbano esistente. “Per l’Ente Cassa di Faetano – ha dichiarato il Presidente Maurizio Zanotti – si tratta di uno dei progetti prioritari di questi anni, sia per quanto riguarda l’impatto positivo per la vita del Paese sia per l’impegno e le risorse che tale realizzazione ha richiesto ed ancora richiederà: tuttavia questo “investimento” ci è sembrato importante nel solco dell’attenzione al sociale che abbiamo sempre cercato di perseguire con la nostra attività e siamo certi che quest’opera risponda ad una necessità estremamente sentita dalla popolazione, costretta ad un notevole disagio proprio per accedere ad un servizio così primario e delicato come l’ospedale”. Il Presidente di Banca di San Marino, Giuseppe Guidi aggiunge: “Siamo felici di poter investire i nostri utili in questo grandioso progetto non solo attraverso l’azionista di maggioranza, l’Ente Cassa di Faetano, ma anche grazie al contributo diretto che l’Istituto ha deciso di elargire. Il nostro ruolo di Banca di Sistema ci richiede un’attenzione particolare ai bisogni del Territorio ed il nostro apporto dimostra ancora una volta la volontà di investire nel “bene comune” e non nel singolo. Un particolare ringraziamento va a tutti i clienti di Banca di San Marino che continuando a credere ed a seminare nella nostra realtà, hanno reso possibile la crescita di questo piccolo arbusto a favore dell’intera Repubblica”. Un’opera di tale entità rappresenta – senza dubbio – un impegno importante per il Governo e per l’intera comunità sammarinese, che andrà a risolvere definitivamente un’esigenza divenuta impellente e non più procrastinabile.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento