Home FixingFixing San Marino, forbice sempre più larga tra pubblico e privato

San Marino, forbice sempre più larga tra pubblico e privato

da Redazione

sanmarino_panorama

 

Non è una novità: all’interno di San Marino la PA pesa, e molto. I dipendenti pubblici sul totale sono il 20%, la forbice degli stipendi tra pubblico e privato si è allargata sensibilmente. Elaborazione Ambrosetti su dati UPECEDS.

 

SAN MARINO – Non è una novità: all’interno di San Marino la PA pesa, e molto. Un problema atavico, su cui anche l’ANIS e si è più volte espressa. Ma andiamo con ordine.

Dalla rielaborazione di TEH sui dati dell’UPECEDS di San Marino (2011), la percentuale dei dipendenti pubblici rispetto al totale dei dipendenti si aggira ancora attorno al 20% (nel 2010 la percentuale è stata del 20,7%, la stessa del 2007; era del 20,5% nel 2009).

Lo scorso anno il numero dei dipendenti del settore pubblico era di 4.023 unità. Il tasso di crescita annuo composto tra il 1996 e il 2009 fa emergere dati di sicuro interesse, che deve senza ombra di dubbio far riflettere. Nel 1995 il settore privato registrava 15.699 euro contro i 18.964 euro del pubblico (differenze di 2.319 euro, pari al 13%). Nel tempo la forbice si è allargata sensibilmente: nel 2009 il privato ha raggiunto i 25.110 euro, il pubblico 31.777 (differenza di 6.666 euro, che equivale al 25%, quasi il doppio rispetto al 1995).

 

pa

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento