Home NotizieSan Marino Criminalità organizzata a San Marino: da domani se ne parla in Consiglio Grande e Generale

Criminalità organizzata a San Marino: da domani se ne parla in Consiglio Grande e Generale

da Redazione

Consiglio Grande e Generale1

 

Da domani via alla sessione di aprile del Consiglio Grande e Generale. Sarà una riunione chilometrica, con tre giorni di lavoro in tripla seduta. In aula le dimissioni del Consigliere Scarano e il dibattito sulla criminalità organizzata.

SAN MARINO – Da domani via alla sessione di aprile del Consiglio Grande e Generale. Sarà una riunione chilometrica, con tre giorni di lavoro in tripla seduta (alle 9, alle 15 e alle 21).

All’ordine del giorno uno dei punti più caldi sarà sicuramente il comma 22 con l’atteso Riferimento del Governo su fenomeni di criminalità organizzata a San Marino e successivo dibattito. Sul tavolo anche l’Approvazione del Piano sanitario e socio-sanitario e la Relazione dell’Ente di Stato dei Giochi riguardante la Giochi del Titano Spa.

Solo due i progetti di legge al vaglio del Consiglio, entrambi in prima lettura. La “Legge sul procedimento amministrativo e sull’accesso ai documenti amministrativi” e il Pdl “Norme in materia di documentazione amministrativa”.

È prevista inoltre l’ufficializzazione delle dimissioni del Consigliere del Pdcs Alessandro Scarano, dopo l’episodio di cronaca che l’ha visto coinvolto qualche giorno fa, pizzicato assieme ad un altro giovane sammarinese con due grammi di hashish nelle tasche di ritorno da una vacanza ad Amsterdam.

In Consiglio anche una raffica di decreti delegati e decreti legge, tra cui quello che riguarda la Proroga benefici di cui alla Legge 3 agosto 2009 n.109 – Credito Agevolato straordinario a sostegno delle attività economiche (n.42), quello per gli Incentivi per la promozione e il sostegno del comparto turistico e commerciale (n.45) e il n.54, Modalità operative di presentazione delle dichiarazioni dei redditi in via telematica (Con Errata Corrige in data 11 aprile 2011), di cui parleremo sul prossimo numero di Fixing, in uscita venerdì.

Ben 8 anche le Istanze d’Arengo, tra cui una che riguarda le mense scolastiche, una per la trasmissione video/audio delle sedute del Consiglio Grande e Generale e quella dell’ANIS che chiede l’istituzione di un “Gruppo di lavoro permanente per l’Europa che si occupi della risoluzione dei problemi che le imprese ed il Paese in generale hanno nelle relazioni con la UE”.


L’ODG DEL CONSIGLIO

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento