Home FixingFixing Arrivano Warhol e altri grandi pittori americani

Arrivano Warhol e altri grandi pittori americani

da Redazione

Nel 2012 una nuova mostra targata Fondazione San Marino e Linea d’Ombra. Sede dell’esposizione sarà Palazzo SUMS, unica sala espositiva in Repubblica con i parametri adeguati per ospitare opere di tale importanza. Ultimi giorni intanto per Monet & co. Un appello: non perdeteveli.

di Loris Pironi

 

L’arte non aspetta. Così, mentre la grande mostra sugli impressionisti è entrata nell’ultimissima fase, prima della chiusura, è già tempo di parlare della prossima mostra che si terrà sul Titano, nel 2012. La Fondazione San Marino Cassa di Risparmio – SUMS, confermando la sinergia con la Fondazione Carim di Rimini e la collaborazione con Linea d’Ombra, ha messo in cartellone nel periodo 21 gennaio – 3 giugno 2012 la mostra “Da Hopper a Warhol. Pittura americana del XX Secolo a San Marino”. Sede dell’esposizione sarà Palazzo SUMS, unica sala espositiva in Repubblica con i parametri adeguati per ospitare opere di tale importanza. Curatore sarà sempre Marco Goldin. Confermati anche tutti i partner della mostra sugli impressionisti: le Segreterie di Stato per il Turismo e per la Cultura, la SUMS. E gli sponsor privati, così lungimiranti da sposare questi progetti sin dalla prima ora, Ceramiche Del Conca Spa e SIT Spa. “Visto il successo della mostra in corso che ha confermato le aspettative dei promotori – afferma Tito Masi, Presidente della Fondazione San Marino – la Fondazione San Marino, continuando a credere fermamente nel potenziale degli eventi culturali, intende proseguire su questa strada dell’arte e della cultura che costituisce un importante strumento di crescita per l’intera comunità e che saprà certamente innescare ripercussioni sull’attività turistica. Inoltre, il tema scelto è certamente di impatto e di interesse collettivo e non mancherà di appassionare anche i nostri concittadini.”

 

La pittura americana

 

Le opere, oltre una ventina, di grandissimo spessore, consentiranno un viaggio meraviglioso nel fermento artistico che ha attraversato gli States nel Novecento. Ci saranno Edward Hopper, Paul Jackson Pollock, Konstantin Rodko, Andy Warhol e altri ancora. L’icona della mostra, in particolare, sarà una magnifica Jacqueline Kennedy griffata Warhol, l’Early colored Jackie, del 1964, attualmente esposta all’Hartford Wadsworth Atheneum Museum of art.

 

Monet, Cézanne, Renoir

 

Prima di tutto un appello. Lo lanciamo soprattutto ai sammarinesi. “Monet, Cézanne, Renoir e altre storie di pittura in Francia” sta per chiudere i battenti. Non ci sarà una proroga. E allora varcate la soglia di Palazzo SUMS, concedetevi mezz’ora, quaranta minuti, per perdervi davanti a queste meravigliose tele provenienti da mezzo mondo. È un’occasione unica che non va gettata al vento. Il tempo stringe: la mostra chiuderà il 27 marzo. Infine il bilancio provvisorio: è stata superata quota 26 mila presenze: le proiezioni dicono che l’obiettivo prefissato, 30 mila visitatori, verrà abbondantemente raggiunto.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento