Home NotizieItalia Tecnocasa: il mercato immobiliare a Rimini e in Emilia Romagna

Tecnocasa: il mercato immobiliare a Rimini e in Emilia Romagna

da Redazione

Nei primi sei mesi del 2010 i prezzi immobiliari dei capoluoghi dell’Emilia Romagna hanno registrato, in più casi, una diminuzione. Rimini ha messo a segno una contrazione dei prezzi del 6,9%, seguita da Modena con -6,7%, Forlì ha segnalato una diminuzione del 4,1%, Reggio Emilia del 4,9%.

Nei primi sei mesi del 2010 i prezzi immobiliari dei capoluoghi dell’Emilia Romagna hanno registrato, in più casi, una diminuzione. Rimini ha messo a segno una contrazione dei prezzi del 6,9%, seguita da Modena con -6,7%, Forlì ha segnalato una diminuzione del 4,1%, Reggio Emilia del 4,9%.

 

Rimini

 

Nel primo semestre del 2010 a Rimini si registra un calo delle quotazioni immobiliari pari al 6,9%. In seguito allo spostamento del Tribunale in zona Lagomaggio, nel Centro storico si è verificato un surplus di offerta di uffici un tempo utilizzati da avvocati e professionisti; molti proprietari hanno quindi deciso di effettuare il cambio di destinazione d’uso per rispondere alla crescente domanda di immobili in locazione da parte di studenti universitari, conseguenza del decentramento di numerose facoltà dell’Università di Bologna. A Rimini infatti sono attualmente presenti molte facoltà come ad esempio Economia, Farmacia, Scienze della Formazione, Scienze Statistiche, Lettere e Filosofia, Medicina e Chirurgia. Il canone di locazione per una camera singola per studenti è compreso tra 250 e 300 € al mese. Nel Centro storico prevalgono gli edifici risalenti agli anni ’60 e ’70, con la sporadica presenza di palazzi realizzati dal 1600 in poi. Le quotazioni dell’usato oscillano tra 2300 € e 3000 € al mq, mentre per l’acquisto di soluzioni ben ristrutturate le cifre sono comprese tra 3500 e 4300 € al mq. Le quotazioni scendono per appartamenti dalle ampie metrature. I prezzi sono in ribasso anche nelle aree di Covignano, Marecchiese, Dario Campana e Vecchia Fiera, tendenza determinata sia dalle difficoltà di accesso al credito, sia dalla abbondante offerta sul mercato di immobili nuovi ed usati. Nella prima parte dell’anno si segnala comunque una maggior fiducia ed ottimismo da parte degli acquirenti. In questa area acquistano prevalentemente famiglie, mentre è bassa la richiesta di immobili per investimento. Si sono vendute meglio le tipologie con un prezzo non superiore a 180 mila € oppure quelle con una valutazione compresa tra 350 e 450 mila €. Sempre meno apprezzate, anche dai giovani, soluzioni senza ascensore e senza spazi esterni come balconi o terrazzi. Importante inoltre la presenza del box o del posto auto. Gli immobili risalgono agli anni ’50 e ’60 e collegano la circonvallazione con il centro di Rimini: si tratta di palazzine, villette e soluzioni popolari. Acquistare un appartamento usato in buone condizioni costa 2300 € al mq mentre per una villetta singola di piccole dimensioni da ristrutturare non si spendono meno di 800 mila €. In via della Fiera sono ancora in corso i lavori per la realizzazione del nuovo Palacongressi che dovrebbe essere completato entro un paio di mesi. Da segnalare infine lo sblocco del Consorzio Padulli, che si trova subito dopo la circonvallazione, dove è prevista la realizzazione di soluzioni indipendenti, bifamiliari, trifamiliari, quadrifamiliari e a schiera. Il nuovo si vende a circa 2500 € al mq. Nell’area di via Regina Elena, Lagomaggio e Tiro a Segno nella prima parte dell’anno si è registrato un leggero aumento delle richieste e delle compravendite. Le tipologie maggiormente apprezzate sono bilocali e trilocali, mentre maggiori difficoltà di vendita si registrano per tagli grandi e piani alti senza ascensore. Fondamentale la presenza del posto auto o del box. A Lagomaggio ci sono condomini, palazzine, case indipendenti e bifamiliari e l’area è molto apprezzata dagli acquirenti perché, oltre ad essere ben servita, è sede dell’Ufficio delle Entrate, Inps, Inpdap, Tribunale, Asl, Centro Studi, dell’Ospedale “Infermi” e del centro commerciale “ Le Befane”. I prezzi oscillano da 2200 a 2500 € al mq per un usato in buone condizioni a 3400 € al mq per soluzioni di nuova costruzione. Appartamenti nuovi si acquistano anche nell’area di via Regina Elena, nei pressi del mare, e la richiesta è compresa tra 3800 e 4200 € al mq per immobili di seconda fascia a circa 7000 € al mq per immobili prima linea vista mare . La zona mare è stata edificata a cavallo tra gli anni ’60 e gli anni ’80 ed il prezzo di una soluzione usata, senza vista mare, è di 2700 € al mq circa. Buona la richiesta di immobili in locazione. In questa area della città la domanda proviene prevalentemente da personale ospedaliero, impiegati dell’Inps e dell’Ufficio delle Entrate, oltre che da famiglie e stranieri (in genere albanesi e rumeni). Il canone di locazione di un bilocale è di 500-600 € al mese, quello di un trilocale è di 650-700 € al mese. Nei quartieri di Bellariva, Rivazzurra, Marebello e Miramare il mercato immobiliare è movimentato in prevalenza da famiglie alla ricerca della prima casa o della casa di sostituzione. Le tipologie maggiormente apprezzate sono trilocali e quattro locali dalle metrature ampie; per questo motivo spesso si preferisce l’usato al nuovo il quale, con una spesa minore, garantisce spazi più ampi e palazzine con un minor numero di unità abitative. Si acquista anche per investimento, in genere monolocali e bilocali dal valore compreso tra 100 mila € per il mono e 160 mila € per il bilo. La richiesta di immobili in locazione proviene prevalentemente da famiglie e lavoratori trasfertisti, il bilocale costa 500-550 € al mese, il trilocale 650-700 € al mese. Più bassa la domanda di case vacanza. Il quartiere Bellariva, è apprezzato soprattutto per la vicinanza ai servizi, quest’ area infatti è nelle immediate vicinanze dell’ospedale, della sede del Tribunale, e dell’importante centro commerciale “Le Befane”. Una tipologia medio usata si acquista con una spesa di 2400-2500 € al mq, mentre il nuovo è valutato 3200 € al mq. Nelle immediate adiacenze si trova il quartiere di Marabello dove si possono acquistare soluzioni usate a 2300 € al mq. Rivazzurra e Miramare sono più esterni ed hanno quotazioni leggermente inferiori rispetto ai quartieri precedentemente descritti. Da segnalare a Miramare una buona richiesta da parte di famiglie bolognesi e del centro-nord Italia grazie alla presenza dello Stabilimento Talassoterapico Riminiterme. E’ stato completato il prolungamento di via Roma, che collega Rivazzurra con Miramare ed arriva fino a Riccione. La nuova arteria agevola il traffico automobilistico assorbendo una parte dei flussi un tempo presenti sulla strada statale e sul lungomare.

 

c.s.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento