Home categorieCultura Antichi documenti di San Marino, on line registri Consiglio Grande e Generale

Antichi documenti di San Marino, on line registri Consiglio Grande e Generale

da Redazione

Continua a crescere il progetto Antichi Documenti che porterà alla pubblicazione dei Registri del Consiglio Grande e Generale dal XVI al XIX secolo.

Continua a crescere il progetto Antichi Documenti che, grazie al rinnovo della convenzione tra Ente Cassa di Faetano ed Archivio di Stato, porterà alla pubblicazione dei Registri del Consiglio Grande e Generale dal XVI al XIX secolo.
La prima tappa di questo percorso prevede entro il 2011 il completamento in forma cartacea dei verbali del 1800 per poi proseguire con l’inserimento sul sito www.antichidocumenti.sm delle trascrizioni di tutti i verbali del Consiglio Grande e Generale a partire dal 1.500 fino al 1800 compreso.
Il progetto verrà presentato pubblicamente Venerdì 26 novembre alle 18.00, presso l’Ex Monastero Santa Chiara; intervengono Romeo Morri – Segretario di Stato alla Cultura, Fabio Gasperoni – Presidente ECF, Michele Conti – Direttore dell’Archivio di Stato e del suo predecessore, Cristoforo Buscarini.
L’iniziativa si inserisce all’interno del progetto Antichi Documenti, nato nel 2003 quando Ente Cassa di Faetano ed Archivio di Stato siglano una convenzione per realizzare un’opera editoriale che avesse come scopo la divulgazione del vasto numero di documenti inediti di cui esso è depositario. Per facilitare la consultazione di un patrimonio documentale dal così grande interesse storico scientifico – prezioso com’è nell’unicità e nella delicatezza dei materiali – si è deciso di avviarne la diffusione attraverso Internet, in modo da renderlo disponibile per gli studiosi e gli appassionati di tutto il mondo e contribuendo così a diffondere il fascino di San Marino e della sua incredibile storia di indipendenza e libertà. E’ stato dunque creato il sito www.antichidocumenti.sm dove è possibile consultare una vasta serie di documenti, dalle antiche sentenze all’importantissimo Carteggio della Reggenza, dagli stati d’anime ai censimenti della popolazione. L’opera è stata costantemente ampliata sia con l’inserimento di nuove sezioni sia delle trascrizioni che consentono un più facile accesso ai non addetti ai lavori: un merito del progetto è anche quello di contribuire in modo significativo a salvaguardare la documentazione dal pericoloso deterioramento che la consultazione fisica dei materiali implica.
Supervisore scientifico dell’intero progetto è il Dott. Michele Conti, Direttore dell’Archivio di Stato, all’interno del quale il direttore ed suo staff si occupano della traduzione dei documenti, un lavoro in molti casi non semplice – soprattutto per quanto riguarda i documenti più antichi – e svolto con grandissima competenza e altrettanta passione.
La pubblicazione dei Verbali del Consiglio – per la tipologia dei documenti e la vastità degli argomenti che abbracciano sostanzialmente tutti gli aspetti della vita della Repubblica – costituirà inevitabilmente un punto di riferimento e una fonte imprescindibile per quanti in futuro vorranno trattare di argomenti sammarinesi.
L’intero progetto s’inserisce nella volontà di valorizzare la storia del Paese che caratterizza l’attività dell’Ente Cassa di Faetano fin dalla sua nascita, e che in quest’ultimo periodo ha portato alla realizzazione della collana editoriale Storia dei Castelli della Repubblica Di San Marino e del restauro di Villa Manzoni, oltre a tante altre inziative. La convinzione è che una crescita vera del Paese sia possibile solo guardando al futuro senza prescindere dalle proprie radici e dalla conoscenza del percorso che ha portato San Marino a rimanere nella storia un esempio di libertà
ed indipendenza. Un ultimo aspetto da sottolineare è la positività della collaborazione pubblico/privato, che attraverso lo strumento della convezione può permettere la realizzazione di progetti davvero importanti ed utili per il Paese e la sua popolazione (vedi anche parcheggi ISS).

c.s.

 

APPROFONDIMENTI SU FIXING DOMANI IN EDICOLA

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento