Home NotizieAttualità Rimini, negozi chiusi il 1° novembre L’elenco di chi puòrestare aperto

Rimini, negozi chiusi il 1° novembre L’elenco di chi puòrestare aperto

da Redazione

Come previsto dall’ordinanza del Comune di Rimini del 20 marzo 2008, per la prossima festività del 1° novembre (Ognissanti) è previsto l’obbligo di chiusura per gli esercizi commerciali. Ma ci sono delle eccezioni. Ecco quali.

Come previsto dall’ordinanza del Comune di Rimini del 20 marzo 2008, per la prossima festività del 1° novembre (Ognissanti) è previsto l’obbligo di chiusura per gli esercizi commerciali. Ma ci sono delle eccezioni. Ecco quali.

 

 

L’obbligo non opera per le seguenti attività: le rivendite di generi di monopolio; gli esercizi di vendita interni ai campeggi, ai villaggi e ai complessi turistici e alberghieri; gli esercizi di vendita al dettaglio situati nelle aree di servizio lungo le autostrade, nelle stazioni ferroviarie, marittime ed aeroportuali; alle rivendite di giornali; le gelaterie e gastronomie; le rosticcerie e le pasticcerie; gli esercizi specializzati nella vendita di bevande, fiori, piante e articoli da giardinaggio, mobili, libri, dischi, nastri magnetici, musicassette, videocassette, opere d’arte, oggetti d’antiquariato, stampe, cartoline, articoli da ricordo e artigianato locale, nonché le stazioni di servizio autostradali, qualora le attività di vendita indicate siano svolte in maniera esclusiva e prevalente, e le sale cinematografiche.

Le festività durante le quali gli esercizi commerciali devono rimanere chiusi sono state individuate a seguito degli incontri fra enti locali, organizzazioni di categoria e associazioni dei consumatori. In deroga ai 10 giorni previsti dalla delibera della Giunta regionale dell’Emilia-Romagna, l’ordinanza del Comune di Rimini individua 3 giorni di chiusura: 1° gennaio, 1° novembre, Natale.

L’eventuale inosservanza dell’ordinanza comporta l’applicazione delle sanzioni previste dalla normativa vigente.

c.s.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento