Home Consorzio Terra di San Marino

Mostra Monet, Cézanne, Renoir L’impegno della Fondazione San Marino

da Redazione

Oggi lunedì 27 settembre 2010, è stata presentata alla stampa la nuova sede espositiva che ospiterà l’attesa Mostra “Monet, Cezanne, Renoir e altre storie di pittura in Francia”. La nota ufficiale della Fondazione San Marino sull’evento.

Oggi lunedì 27 settembre 2010, è stata presentata alla stampa la nuova sede espositiva che ospiterà l’attesa Mostra “Monet, Cezanne, Renoir e altre storie di pittura in Francia”.
Erano presenti il curatore della mostra, Marco Goldin, il Segretario particolare della Segreteria di Stato per il Turismo, Isabella Venturini, ed il Vice Presidente della Fondazione San Marino, Massimo Albertini.
Massimo Albertini ha ricordato come sia stato determinante l’impegno concreto delle Segreterie di Stato per il Turismo e per la Cultura, della Fondazione San Marino Cassa di Risparmio S.U.M.S., della Società Unione Mutuo Soccorso e di due importanti Sponsor quali Ceramica del Conca S.p.A. e S.I.T. S.p.A, per la realizzazione della mostra e per l’adattamento della sede espositiva.
Una sede, ha spiegato Marco Goldin, che ora è risponde ai parametri internazionali richiesti dai Musei per il prestito delle opere, come è stato attestato di recente anche dal curatore del Museo Fine Arts di Boston.
Le pareti completamente rinnovate del Palazzo S.U.M.S sono pronte dunque per ospitare dal 23 ottobre 2010 al 27 marzo 2011 gli oli di grandi maestri come Monet, Cézanne, Renoir, Pisarro, Sisley, Degas e tanti altri pittori del Salon. Venticinque capolavori come preziose finestre su decenni che hanno segnato l’arte e il gusto, in Europa e non solo.
La mostra ha già all’attivo, ad un mese dall’inaugurazione, 10.000 prenotazioni, con numerose giornate già impegnate da visite di gruppi.
E’ una dato interessante, secondo la Segreteria di Stato per il Turismo, che conferma la tendenza emergente nel turismo: la ricerca dell’emozione piuttosto che del mero svago.
La forza attrattiva dell’evento, è senz’altro amplificata dalla concomitante apertura della mostra, sempre curata da Goldin e dedicata ai maestri dell’impressionismo, a Rimini. Una nuova sinergia nel campo delle mostre d’arte amplia così la proficua collaborazione tra la Repubblica di San Marino e la Provincia di Rimini, già collaudata in altri campi.
Durante i sei mesi di durata dell’esposizione la Segreteria di Stato per il Turismo e quella per la Cultura creeranno una cornice di iniziative volte a promuovere il turismo di sosta ed a valorizzare le attrattive della Repubblica di San Marino e la sua vocazione all’ospitalità.
Si prospetta dunque un autunno-inverno colorato, ricco di iniziative che sapranno certamente innescare positive ripercussioni sull’attività turistica.
c.s.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento