Home NotizieAttualità Rimini, il sindaco spacca la Giunta: Buldrini (assieme a Zanzini) si dimetta

Rimini, il sindaco spacca la Giunta: Buldrini (assieme a Zanzini) si dimetta

da Redazione

Piove sul bagnato in quest’ultima parte di Legislatura per l’amministrazione comunale di Rimini. Sulla Colonia Murri infatti dopo la frattura che si è aperta nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale rischia di spaccarsi a metà anche la Giunta cittadina. Con il Sindaco Alberto Ravaioli che "dimissiona" l’assessore Buldrini e forse anche l’assessore Zanzini.

Piove sul bagnato in quest’ultima parte di Legislatura per l’amministrazione comunale di Rimini. Sulla Colonia Murri infatti dopo la frattura che si è aperta nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale rischia di spaccarsi a metà anche la Giunta cittadina, di centrosinistra. Con il sindaco Alberto Ravaioli che in una lettera aperta attacca: “La grave frattura che si è consumata nel Consiglio comunale di ieri sera sulla delibera relativa alla colonia Murri – con la quale si chiude finalmente una ferita che era aperta da anni nella città – costituisce un grave vulnus per la sintonia e la solidarietà all’interno della maggioranza che governa la città. In particolare l’atteggiamento dei consiglieri che fanno riferimento al gruppo di Sinistra Ecologia Libertà, con il loro voto contrario, rappresenta una spaccatura evidente con il programma di mandato e con la lealtà nei confronti di sindaco e maggioranza. Ritengo che gli assessori che non hanno gruppi di riferimento in maggioranza e si sono pubblicamente avvicinati al gruppo di Sel (e il riferimento è all’assessore Vittorio Buldrini), da oggi non godono più della mia fiducia e sono invitati a dimettersi".

E non c’è possibilità di mediazione: qualora le dimissioni non arrivassero, lo stesso Ravaioli avvierà nei prossimi giorni gli atti di revoca delle deleghe affidate. Lo stesso ragionamento vale, conclude il primo cittadino riminese, “anche per l’assessore che fa riferimento in maniera più specifica al gruppo di Sel, Andrea Zanzini, pur all’interno di un rapidissimo confronto in sede politica tra tutte le forze che compongono la coalizione di governo”.

E se il centrosinistra si affossa da solo il centrodestra riminese, per una volta, gongola.

 

 

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento