Home FixingFixing Meeting Rimini: nel 2011 la certezza dell’esistenza

Meeting Rimini: nel 2011 la certezza dell’esistenza

da Redazione

Sono sempre grandi, giganteschi, i numeri del Meeting di Comunione e Liberazione a Rimini. “E l’esistenza diventata una immensa certezza” è il tema della prossima edizione.

Sono sempre grandi, giganteschi, i numeri del Meeting di Comunione e Liberazione a Rimini.
Migliaia di volontari (3.193 per la precisione, provenienti da oltre 20 diverse nazioni), centinaia di ospiti illustri provenienti da tutto il mondo, e ancora 130 incontri, 8 mostre, 35 spettacoli. E poi un indotto che “fa notizia”: quest’anno si sono contate circa 800 mila presenze, malgrado la crisi. Tra gli ospiti più attesi di questa edizione, intitolata “Quella natura che ci spinge a desiderare cose grandi è il cuore”, c’erano sicuramente Emma Marcegaglia, Sergio Marchionne. E Giulio Tremonti, Ministro all’Economia. Atteso (al varco) soprattutto da San Marino. Nel suo intervento Tremonti ha citato Berlinguer parlando di “austerità”, come “punto di riferimento etico e politico da non trascurare”, ha elencato le “otto priorità” su cui il governo italiano intende intervenire. E ha ovviamente difeso ed elogiato (off course) la politica economica che ha permesso all’Italia di affrontare la crisi nella maniera migliore.
Al Meeting si è poi parlato di libertà religiosa, di sussidiarietà, di turismo, di welfare e di famiglia. Si sono intessute trame politiche, fatti affari… E il tempo è volato, ed è già ora di parlare della prossima edizione. Che sarà centrata sulla certezza dell’esistenza. “E l’esistenza diventata una immensa certezza” sarà infatti il titolo ufficiale dell’edizione numero 32 del Meeting per l’Amicizia tra i popoli, che si terrà il prossimo anno a Rimini dal 21 al 27 agosto.
“Il Meeting ha avuto successo – ha affermato la Presidente Emilia Guarnieri – perché ha incontrato l’esigenza di ritrovare uno sguardo positivo verso la realtà, ed è stato una proposta per il bisogno di cambiamento e di ripresa della vita sociale; è stata l’occasione per verificare che, a partire da un punto inossidabile che rilancia l’umano, ci sono persone e realtà di uomini che mettono l’uomo nelle condizioni di attraversare sicuro la continua tempesta della vita, senza essere in balia delle circostanze’’.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento