Home categorieCultura Festival della Cittadinanza Democratica: a San Marino “Il Paese che non c’è”

Festival della Cittadinanza Democratica: a San Marino “Il Paese che non c’è”

da Redazione

Il teatro a San Marino esce dal teatro e scende in piazza. D’altronde è questo un po’ lo spirito del multiforme appuntamento con il Festival Teatrale della Cittadinanza Democratica. Appuntamento in piazza Sant’Agata con “Il Paese che non c’è”, del Gruppo Teatro Comunitario di Pontelagoscuro.

Dopo l’esordio di sabato sera con lo spettacolo “Tanti saluti”, di Giuliana Musso, il teatro a San Marino esce dal teatro e scende in piazza. D’altronde è questo un po’ lo spirito del multiforme appuntamento con il Festival Teatrale della Cittadinanza Democratica. L’appuntamento è in piazza Sant’Agata, nel cuore del centro storico della Repubblica di San Marino, con lo spettacolo “Il Paese che non c’è”, del Gruppo Teatro Comunitario di Pontelagoscuro.
Questo secondo appuntamento del Festival Teatrale della Cittadinanza Democratica è un’occasione unica per assistere ad un’esperienza teatrale all’insegna del concetto di comunità.

Il Paese che non c’è vede coinvolte oltre 50 persone di tutte le età ed estrazioni sociali, legate dall’appartenenza a un paese, Pontelagoscuro, piccola frazione di Ferrara, sulle rive del Po. Memoria, Identità e Comunità sono le parole chiave che caratterizzano un fare teatro che ha reso attori gli stessi cittadini, impegnati non solo in un’auto-rappresentazione, ma nella ricostruzione delle radici di un paese che non c’era, raso totalmente al suolo nella II Guerra Mondiale.
Nato nel 2006 il Gruppo Teatro Comunitario di Pontelagoscuro è un progetto voluto dal Teatro Nucleo, dal Comitato Vivere Insieme di Pontelagoscuro, dal Centro Servizi per il Volontariato e dal Comune di Ferrara. Come recita il sito www.teatronucleo.org: “Siamo pensionati e bambini, maestre e operai, studenti e commercianti, teatranti e impiegati che, valicando confini generazionali e di condizione sociale, si sono riuniti intorno ad un progetto comune per ricercare, nelle proprie molteplici radici, un’identità condivisa, convinti che privati della memoria del passato non è possibile vivere un presente degno e progettare il futuro armonico di una comunità che voglia dirsi tale”.

Il Paese che non c’è è uno spettacolo della gente per/con la gente, un progetto che accosta le esperienze teatrali del Teatro Povero alla memoria del popolo-attore per cantare le tradizioni di un paese, l’esperienza della guerra, il lavoro e le sfide per il futuro.
Sulla scia del Teatro Comunitario Catalinas Sur di Buenos Aires, il Gruppo Teatro Comunitario di Pontelagoscuro compone un mosaico di racconti e incontri con piccole e grandi storie cariche di umanità e partecipazione. Lo spazio narrativo teatrale si apre, all’agorà, alla piazza, all’assemblea dove si celebra il senso di appartenenza a una comunità.
E come recita una loro canzone: “Vieni, andiamo a far teatro/ Vieni a far teatro pure te / a tener viva la storia e la memoria/ del paese che non c’è”…

Il Festival Teatrale della Cittadinanza Democratica di San Marino e la quarta edizione della Summer School – Teatro e Educazione alla Cittadinanza sono un progetto del Dipartimento della Formazione dell’Università di San Marino, in collaborazione con la Facoltà di Scienze della Formazione di Bologna e l’Ufficio Attività Sociali e Culturali della Repubblica di San Marino, con il patrocinio di quattro Segreterie di Stato e il sostegno della Fondazione San Marino.

Lo spettacolo “Il Paese che non c’è” è gratuito ed avrà inizio alle 17.30 in Piazza Sant’Agata, a San Marino.

 

ALTRE NOTIZIE SULLA MANIFESTAZIONE

 

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento