Home NotizieSan Marino Dal Meeting (piccoli) segnali di disgelo tra Italia e San Marino

Dal Meeting (piccoli) segnali di disgelo tra Italia e San Marino

da Redazione

Segnali di disgelo tra Italia e San Marino, piccoli segnali per carità, arrivati da più parti ma non da quella che davvero potrebbe sbloccare la situazione (parliamo di Kaiser Giulio Tremonti), sono arrivati dai padiglioni della Fiera di Rimini, dove è in corso il Meeting di Comunione e Liberazione.
La giornata di ieri ha visto infatti alcuni momenti importanti, compresa la visita dei Capitani Reggenti.

Segnali di disgelo tra Italia e San Marino, piccoli segnali per carità, arrivati da più parti ma non da quella che davvero potrebbe sbloccare la situazione (parliamo di Kaiser Giulio Tremonti), sono arrivati dai padiglioni della Fiera di Rimini, dove è in corso il Meeting di Comunione e Liberazione.

La giornata di ieri ha visto infatti alcuni momenti importanti, a partire dall’incontro tra i Segretari di Stato alle Finanze, Pasquale Valentini, e agli Esteri, Antonella Mularoni, col Ministro agli Esteri Franco Frattini, che ha confermato l’apertura di un tavolo bilaterale alla Farnesina a partire da settembre, a cui parteciperanno anche rappresentanti del Ministero per l’Economia. Sempre ieri al Meeting si è verificata la visita ufficiale dei Capi di Stato di San Marino, Marco Conti e Glauco Sansovini. E poi ancora l’intervento del Segretario Antonella Mularoni sul tema della libertà religiosa e la relazione di Marco Arzilli, Segretario di Stato all’Industria, al convegno dedicato all’innovazione.
Ma andiamo per ordine

A SETTEMBRE TAVOLO ALLA FARNESINA CON MEF
Sarà attivato a settembre un tavolo alla Farnesina tra Italia e San Marino al quale saranno presenti anche i rappresentanti del Ministero dell’Economia, "confermando pertanto che il dialogo fra i due Paesi è aperto". E’ quanto annuncia una nota della Repubblica del Titano dopo un incontro tra il Ministro agli Affari Esteri, Franco Frattini, e una compagine governativa sammarinese composta dal Segretario di Stato agli Affari Esteri, Antonella Mularoni, e il Segretario di Stato alle Finanze, Pasquale Valentini, nell’ambito del Meeting di Comunione e Liberazione. "Nel corso del cordiale colloquio – si legge – gli esponenti del Governo sammarinese hanno illustrato al Ministro Frattini il lavoro svolto negli ultimi mesi e ribadito la necessità di una formale ripresa del dialogo fra i due Paesi. Frattini ha a sua volta ribadito la consapevolezza da parte italiana dei grandi progressi compiuti da San Marino nell’ultimo anno e della volontà sammarinese di proseguire sulla strada della trasparenza e della collaborazione internazionale".

LA VISITA DEGLI ECCELLENTISSIMI CAPITANI REGGENTI AL MEETING
E’ iniziata nel primo pomeriggio la visita degli Eccellentissimi Capitani Reggenti di San Marino, Marco Conti e Glauco Sansovini. I Capi di Stato sono stati accolti dal Presidente della Compagnia delle Opere, Bernhard Scholz. Si sono poi recati a visitare i padiglioni del meeting e più tardi, nel pomeriggio, si sono intrattenuti nello stand del Titano, situato nel padiglione C2.

TAJANI, MAGGIOR COLLABORAZIONE FRA IL TITANO E L’EUROPA
Potrebbe San Marino entrare in Europa? A questa domanda Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione europea, intervenendo al Meeting di Rimini ha risposto all’Adnkronos, valutando positivamente un possibile avvicinamento della piccola repubblica all’Europa. "San Marino è già all’interno della moneta unica – ha affermato Tajani – vedo possibile una maggior collaborazione tra il Titano e l’Europa".

ANTONELLA MULARONI: LIBERTA’ RELIGIOSA PER NOI TEMA MOLTO CARO
Antonella Mularoni, Segretario di Stato agli Esteri, è intervenuta in apertura del convegno organizzato all’interno del Meeting dal titolo ”Libertà religiosa e responsabilità politica”, al quale hanno preso parte fra gli altri anche il ministro italiano Franco Fattini e quello nigeriano, Shah Mehmood Qureshi.
”La libertà religiosa e la responsabilità politica sono temi molto cari a San Marino – ha affermato Mularoni – A seguito di una originale Conferenza internazionale sul dialogo interculturale e interreligioso, alla quale parteciparono anche i rappresentanti delle tre principali religioni europee, organizzata a San Marino nel 2007 dall’allora Presidenza sammarinese del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, è scaturito un documento finale che impegna i 47 Paesi Membri del Consiglio d’Europa ad un incontro annuale su questo tema. L’incontro, giunto alla sua terza edizione, sarà coordinato anche quest’anno dal mio Paese”.
”Anche nelle altre organizzazioni internazionali di cui fa parte l’azione sammarinese è sempre stata e continua ad essere tesa alla volontà di comprendere le ragioni degli altri nonché alla difesa costante dei diritti e delle libertà fondamentali dei singoli e dei popoli. Fra queste certamente un ruolo primario e’ ricoperto dalla libertà religiosa”.
”Allo stesso tempo, la Repubblica di San Marino – ha aggiunto Mularoni – è da sempre fiera delle sue radici cristiane, che ne hanno originato l’esistenza e che l’hanno resa storicamente una comunità diversa dalle altre presenti nel territorio della penisola italica. Tale forte riconoscimento si esprime anche in vari momenti della vita pubblica. E’ con questo spirito e per questa ragione che San Marino ha sostenuto insieme ad altri Paesi il ricorso italiano innanzi alla Grande Camera della Corte europea dei diritti dell’uomo nel caso riguardante l’esposizione del crocifisso nelle aule scolastiche, nella consapevolezza che rispettare la libertà religiosa degli altri non significa nascondere i segni del credo religioso condiviso dalla maggioranza dei cittadini, che è uno degli elementi caratterizzanti la storia e la cultura del Paese”.

 

CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY DELLA VISITA DEI CAPITANI REGGENTI AL MEETING


CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY DEL CONVEGNO SULL’INNOVAZIONE COL SEGRETARIO MARCO ARZILLI


CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY DEL MINISTRO GIULIO TREMONTI AL MEETING

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento