Home Giornali onlineFixing Online Fixing n. 18: 7 maggio 2010

Fixing n. 18: 7 maggio 2010

da Redazione

sommario

  • Editoriale: dal 21 maggio Fixing sbarca in edicola
  • Approvate le varianti al Prg. Finalmente nuovi spazi per le imprese del Titano
  • PRIMA NOTA, di Paolo Brera: Le agenzie di rating: sospesi ai capricci della trimurti
  • Scudo fiscale il finale di partita. Prime ipotesi di bilancio
  • Molotov, solidarietà dell’ANIS a Marco Bianchini (Karnak)
  • La direttiva macchine riguarda anche San Marino
  • Prefinanziamento Iva, ecco come funziona. E chi riguarda
  • SPECIALE CULTURA: 4 pagine di architettura, poesia, musica e letteratura
  • …e altro ancora…

Per una volta, San Marino Fixing si mette in vetrina. Anziché raccontare notizie siamo noi la notizia. Perché l’editoriale del numero 18 del nostro settimanale s’intitola, testualmente, “Fixing sbarca in edicola”. Ebbene sì, dal 21 maggio 2010, Fixing affiancherà la propria distribuzione tradizionale in abbonamento postale al passaggio in edicola, per ampliare il proprio pubblico in un momento straordinario in cui l’economia interessa a tutti, non solo a chi ruota attorno al mondo dell’impresa. Detto questo, il numero 18 è ancora una volta ricco di argomenti importanti. Si traccia un primo bilancio ufficioso dello scudo fiscale, si parla dell’attualità internazionale con la ‘minaccia fantasma’ delle tre agenzie di rating, si analizzano leggi e normative come quella che prevede il prefinanziamento dell’Iva o la “direttiva macchine”. E poi, ad arricchire il tutto, lo speciale mensile dedicato alla cultura. Vi segnaliamo la mappa dell’architettura di livello internazionale a San Marino (ma che i sammarinesi spesso snobbano), il caso di un pianista d’eccezione, Trifonov, lanciato dal Titano alla Fenice di Venezia (grazie all’Ente Cassa Faetano). Per i libri, intervista a Pasquale D’Alessio, autore di un’apprezzata raccolta di liriche (“Settembre”) mentre la scrittrice Simona B. Lenic ci svela la magia della memoria svelata, tema dell’imminente Salone del Libro di Torino.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento