Home NotizieSan Marino Molotov contro casa di Bianchini (Karnak) La solidarietà  dell’ANIS

Molotov contro casa di Bianchini (Karnak) La solidarietà  dell’ANIS

da Redazione

Le piste per il momento sono ancora tutte battute dalla Gendarmeria, alla ricerca dei colpevoli, dell’eventuale mandante e del motivo dell’attentato a colpi di bottiglie molotov contro la villa dell’imprenditore Marco Bianchini, titolare della Karnak, nonché presidente dell’Ucid. L’avvocato di famiglia, Carlo Alberto Zaina, ha escluso che si tratti di un gesto intimidatorio legato all’attività lavorativa in Karnak. A Marco Bianchini e alla sua famiglia la solidarietà dell’ANIS.

All’indomani dell’attentato a colpi di bottiglie molotov a casa dell’imprenditore sammarinese Marco Bianchini (titolare della Karnak, Consigliere dell’ANIS nonché Presidente Ucid, l’associazione degli imprenditori cristiani), le forze dell’ordine sammarinesi sono al lavoro per venire a capo del motivo per cui è stato compiuto questo gesto e soprattutto da chi.
Le piste sono state tutte prese in considerazione anche se l’avvocato della famiglia Bianchini, Carlo Alberto Zaina, sentito dal Corriere Romagna, esclude che si tratti di un gesto intimidatorio legato alla sua attività lavorativa. Secondo il legale, non ci sarebbero tensioni tali in Karnak da far supporre un gesto così forte, e poi “Bianchini non ha nemici” personali.
Secondo le prime ricostruzioni, la casa di Bianchini sarebbe stata presa di mira da due persone, ovviamente a volto coperto, poi fuggite a bordo di una motocicletta.


LA SOLIDARIETA’ DELL’ANIS

Ieri è stata emessa dall’ANIS una nota di pubblica solidarietà, dopo i messaggi "privati" dei giorni scorsi.

Ecco il testo del messaggio: "L’Associazione Nazionale dell’Industria Sammarinese esprime la propria solidarietà all’imprenditore Marco Bianchini, membro del Consiglio Direttivo, dopo l’atto intimidatorio subito nei giorni scorsi.

L’amicizia, la stima e la solidarietà verso Marco Bianchini sono prima di tutto sentimenti privati che oggi diventano pubblici perché tutti gli imprenditori vogliono affermare la necessità di sentirsi parte di una comunità civile e rispettosa capace di garantire il diritto alla sicurezza al pari dell’impegno che gli imprenditori devono ai lavoratori, alle loro famiglie e in generale la comunità sammarinese.

L’ANIS auspica inoltre che le forze dell’ordine individuino quanto prima i colpevoli di questo grave gesto".


SOLIDARIETA’ DA PARTE DEL CONGRESSO DI STATO

Anche il Congresso di Stato ha espresso, ieri mattina, la vicinanza del Governo all’imprenditore Marco Bianchini per il deprecabile attentato incendiario rivolto contro la sua abitazione venerdì scorso, fortunatamente senza conseguenze per le persone. Lo ha riferito il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Antonella Mularoni, nel corso della consueta conferenza stampa, esprimendo anche la preoccupazione dell’Esecutivo per questa azione criminosa che non ha precedenti a San Marino e riferendo che le Autorità di Polizia sammarinesi, in collaborazione con i colleghi italiani, stanno serratamene proseguendo nelle indagini.

 

 

Anche i dipendenti del gruppo Bi-Holding, Karnak, hanno espresso la propria solidarietà a Bianchini, rigettando con sdegno ogni possibile legame con questo vergognoso episodio. CLICCA QUI per leggere il comunicato stampa.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento