Home categoriePolitica Ecco cosa dice il lodo Alfano

Ecco cosa dice il lodo Alfano

da Redazione

Il Lodo Alfano in sintesi. Si applica alle prime 4 cariche dello Stato (che possono rinunciarvi in qualsiasi momento), sospende i processi penali ma anche la loro prescrizione: una volta terminati gli incarichi, in sostanza, i processi riprendono da dove erano stati sospesi. Il provvedimento è in vigore dal luglio 2008.

Ecco, comma per comma, così come era stato sintetizzato da Il Sole-24 Ore, il contenuto del Lodo Alfano, costituito da un articolo e 8 commi.

Sospensione dei processi penali nei confronti delle alte cariche dello Stato (articolo 1, comma 1). Sospensione dei processi penali nei confronti delle alte cariche dello Stato. La sospensione opera per il Presidente della Repubblica, per il Presidente del Senato, per il Presidente della Camera, per il Presidente del Consiglio dei ministri. La sospensione opera dalla data di assunzione della carica o della funzione e si applica anche ai processi penali per fatti antecedenti l’assunzione della carica.

Rinuncia alla sospensione (articolo 1, comma 2). L’imputato o il suo difensore munito di procura può rinunciare alla sospensione in ogni momento.

Assunzione delle prove non rinviabili (articolo 1, comma 3). Nonostante la sospensione del processo il giudice potrà procedere, se ne ricorrono i presupposti, all’assunzione delle prove non rinviabili. Secondo la relazione illustrativa del provvedimento si tratta di una valvola di sicurezza che salvaguardia il diritto alla prova e impedisce che la sospensione operi in modo generale e indifferenziato sul processo.

Prescrizione (articolo 1, comma 4). Alla sospensione del processo è collegata la contestuale sospensione dei termini di prescrizione.

Durata della sospensione (articolo 1, comma 5). La sospensione opera per l’intera durata della carica o della funzione e non è reiterabile (su questo punto però si pone una eccezione, nel caso di una nuova nomina nel corso della stessa legislatura. Secondo la relazione illustrativa al provvedimento questo regime speciale sarebbe imposto dalla diversa durata delle 4 cariche interessate dal provvedimento.

Trasferimento dell’azione in sede civile (articolo 1, comma 6). In caso di sospensione possibilità per la parte civile di trasferire l’azione in sede civile.

Disposizione transitoria (articolo 1, comma 7). Sospensione estesa anche ai processi penali già in corso, in ogni fase e grado, all’entrata in vigore del provvedimento.

Entrata in vigore (articolo 1, comma 8). Il provvedimento entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.
 

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento