Home NotizieItalia Scudo fiscale Eticredito dice no

Scudo fiscale Eticredito dice no

da Redazione

C’è chi dice no. Allo scudo fiscale. E’ Eticredito, Banca Etica Adriatica, che evidentemente non può accettare l’eticità, così facilmente messa in dubbio da più parti, dallo scudo fiscale proposto dal Ministro Tremonti.

Eticredito, Banca Etica Adriatica, l’istituto di credito di Rimini che opera secondo i principi della finanza etica, non aderisce allo scudo fiscale.

“Questa decisione – spiegano i vertici di Eticredito – è in linea con la politica di assoluta trasparenza che guida l’operato della banca.
Obiettivo di Eticredito è quello di promuovere una gestione responsabile ed etica del risparmio, “orientandolo verso la realizzazione del bene comune e della collettività” (Art.5 Statuto di Eticredito). Accettare i capitali finora illecitamente detenuti e occultati all’estero, è in netto contrasto con i principi etici a cui si orienta la nostra attività”.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento