Home NotizieSan Marino Antonella Mularoni parla all’assemblea dell’Onu

Antonella Mularoni parla all’assemblea dell’Onu

da Redazione

Dopo i successi conseguiti in chiave OCSE e Moneyval per Antonella Mularoni, Segretario agli Esteri, è venuto il momento di prendere la parola all’Assemblea plenaria dell’Onu, a New York. Nella giornata di ieri invece incontro bilaterale col Segretario Generale Ban Ki-moon.

Dopo aver riportato risultati positivi nei consessi internazionali dell’OCSE e del Moneyval, la Repubblica di San Marino è tornata sotto i riflettori, con il discorso, letto questa mattina dal Segretario di Stato agli Esteri Antonella Mularoni, presso il consesso dell’assemblea Generale delle Nazioni Unite. Una piccola voce quella di San Marino che ha voluto ribadire l’importanza della propria presenza, ed ha contribuito al confronto internazionale sugli importanti temi in discussione in questo momento, dal processo di riforma della stessa Onu al modo di affrontare la crisi internazionale, fino alla deriva terroristica e al tema dei diritti umani.
Il Segretario Mularoni, nel suo intervento che potete leggere integrale QUI, ha sottolineato l’importanza del processo di riforma dell’ONU, ed in particolare l’improrogabile necessità di rendere maggiormente democratico e rappresentativo il Consiglio di Sicurezza nonché di rivitalizzare l’Assemblea Generale, favorendo quel ruolo di Governo Globale in grado di affrontare e risolvere i grandi problemi del pianeta. Il multilateralismo rappresenta l’ elemento centrale per rispondere alla crisi globale rafforzando il dialogo fra le culture e i popoli onde favorire la pace, la sicurezza e lo sviluppo.
La Mularoni, parlando della crisi economica e finanziaria mondiale, ha affermato che è compito delle Nazioni Unite ricercare, attraverso un’azione coordinata e globale, metodi che attenuino l’impatto della crisi e favoriscano uno sviluppo economico sostenibile.
Sul problema del terrorismo la Mularoni si è detta convinta che un’adeguata risposta ad esso debba passare anche attraverso l’educazione, la comprensione e il rispetto dell’altro. Il discorso ha toccato infine il tema dei diritti umani, al quale la Repubblica di San Marino è sempre stata particolarmente attenta e sensibile: “la difesa dei diritti umani passa inevitabilmente attraverso la necessità di garantire pace e giustizia ad ogni singolo essere umano e ad ogni popolo.”
Nella giornata di ieri invece il Segretario Mularoni aveva incontrato il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon. Nel corso del colloquio, è stata ribadita da parte sammarinese la volontà di proseguire ed intensificare la collaborazione con le Nazioni Unite, sia nel processo di riforma dell’Organizzazione che nell’ambito della collaborazione internazionale tesa a dare un contributo alla soluzione dei grandi problemi della povertà, della sicurezza alimentare e dei cambiamenti climatici.
Il Segretario Generale Ban Ki-Moon ha avuto parole di apprezzamento per la dinamica partecipazione di San Marino all’attività delle Nazioni Unite ed ha giudicato utile ed importante il lavoro che il Titano sta svolgendo per favorire il processo di rivitalizzazione dell’ONU.
Il Segretario Mularoni ha colto l’occasione per illustrare i passi avanti fatti da San Marino negli ultimi mesi in vista dell’adesione al Protocollo di Kyoto e ha ribadito l’impegno del Governo sammarinese a sostenere progetti di cooperazione internazionale incrementando le risorse devolute a tal fine.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento